Clay Paky illumina il concerto live degli Orbital

Clay Paky illumina il concerto live degli Orbital

Anno

2013

Luogo

Regno Unito

Lighting designer

Jonny Gaskell

Produzione/Rental

Colour Sound Experiment

Prodotti correlati

data pubblicazione: 14 Febbraio 2013

UK – Il Lighting designer Jonny Gaskell ha sfruttato il fascio concentrato degli Sharpy di Clay Paky per creare un'atmosfera di luce tridimensionale e di forte impatto per il tour del Regno Unito del duo di electronic dance Orbital, che si è concluso con lo spettacolare ed energico show alla Brixton Academy.

Gaskell, della Pinnacle Productions, ha abbinato i nitidi fasci degli Sharpy di Clay Paky, forniti dalla compagnia di noleggio Colour Sound Experiment, a specchi che riflettevano i raggi laser, creando un prisma tridimensionale di effetti superbrillanti e quasi architetturali attorno alla band. Funzionava come un progetto illuminotecnico a strati che comprendeva video evocativi, wash variabili ed effetti sorprendenti in uno spettacolo dinamico e ricco di contenuti. Il risultato è stato uno straordinario mondo tridimensionale di luci e immagini che sembrava un tutt'uno con la musica degli Orbital ma che allo stesso tempo raggiungeva e coinvolgeva oltre ogni immaginazione il vivace pubblico.

“Con la loro capacità di penetrare e attraversare gli spazi creando un effetto grandioso, gli Sharpy hanno rappresentato una parte integrante ed estremamente importante del progetto,”
spiega Gaskell. "Quando li ho utilizzati per la prima volta e mi sono reso conto dell'eccezionalità della loro ottica, ho deciso di usarli per creare un'atmosfera carica di raggi che avvolgevano gli strumenti della band e il palco, in modo da dar vita a una delle scenografie più potenti dello spettacolo, scenografia che non si sarebbe potuta ottenere con altri tipi di proiettori. Nel corso dell'ultimo anno, in qualsiasi angolo del mondo andassimo, quando utilizzavamo questa scenografia, il pubblico impazziva letteralmente".

“La musica variegata degli Orbital fornisce l'occasione per creare uno show davvero dinamico,”
continua Gaskell. “La luminosità degli Sharpy, tenendo conto del loro basso consumo energetico e della loro versatilità nel creare effetti raggio con i prismi e i gobo, non è seconda a nessuno, per non parlare dei colori intensi tipici dei proiettori Clay Paky. Il movimento morbido e preciso degli Sharpy è lì da vedere, sia a ritmi lenti che rapidi. La velocità del suo shutter è incredibile per quei momenti di forte impatto, così come la rapidità con cui la ruota colori può passare da un colore a quello successivo. In definitiva, Sharpy è un proiettore formidabile che funziona perfettamente sia nelle grandi arene all'aperto che nei piccoli locali. Complimenti Clay Paky!"

“L'uso creativo degli Sharpy di Jonny Gaskell, che li ha interpretati come un blocco per murature architettoniche piuttosto che come proiettori, è impressionante,”
commenta Glyn O’Donoghue, Managing Director di Ambersphere, distributore di Clay Paky per il Regno Unito. “Sharpy è progettato espressamente per offrire un'emissione di luce molto brillante e nitida, per stare in qualsiasi posto grazie alla sua compattezza, ma anche per avere tutte le funzioni necessarie a garantire gli effetti rapidi e precisi che gli attuali designer richiedono. Jonny li ha certamente messi a dura prova con il suo progetto colorato, dinamico e veloce, ma il risultato è stato spettacolare."

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it