Sharpy Clay Paky fa il suo debutto live alla York Opera House

Sharpy Clay Paky fa il suo debutto live alla York Opera House

Anno

2011

Luogo

Regno Unito

Copyright delle fotografie

dublinstones photography

Lighting designer

Kevin Thwaites

Produzione/Rental

Vortex Lighting Ltd

Prodotti correlati

data pubblicazione: 21 Marzo 2011

Sharpy, il testa mobile dal raggio concentrato lanciato sul mercato da Clay Paky nel gennaio 2011 e già vincitore di due Awards in ambito internazionale, ha fatto la sua prima “performance” live nel Regno Unito.

Con i suoi appena 16 kg e la sua potenza minima di 189W, Sharpy produce un potente fascio di luce parallelo talmente luminoso da poter essere impiegato in produzioni da stadio.  Quando Graeme Sewell di Vortex Lighting Ltd ha visto in azione questo proiettore in una delle più grandi esposizioni del settore, ha maturato la ferma convinzione di voler essere il primo ad usarlo e l’ha fatto debuttare con la Huge Party Band in due recenti concerti che hanno fatto registrare il “tutto esaurito” a York.

“Mi sono reso conto che Sharpy era decisamente diverso da qualsiasi altro prodotto sul mercato" spiega Sewell. “Siamo una realtà relativamente piccola dell’Inghilterra Settentrionale e forse proprio per questo motivo sono sempre stato un fermo sostenitore dell'approccio minimalista che però dia il massimo rendimento. Sharpy corrisponde perfettamente a quest’idea: leggero, economico, ma più potente!”

Vortex ha utilizzato appena otto fari Sharpy per illuminare i concerti alla Grand Opera House di York, abbinati ad una serie di washlights a LED. “Hanno davvero dell’incredibile”, spiega con entusiasmo il Lighting Designer di Vortex, Kevin Thwaites. “Gli Sharpy si muovono ad una velocità che normalmente si vede solo nelle luci mobili a specchio.”

Producono un fascio di luce simile ad un raggio laser, senza aloni e con una luminosità abitualmente associata a lampade molto più potenti. Il segreto risiede nel nuovo design ottico in grado di generare un fascio perfettamente parallelo, nitido ai bordi, senza sbavature o sfocature. “Eravamo davvero felicissimi. Il nuovo Sharpy aveva estasiato tutti”, dice Sewell.

L’angolo a zero gradi e la qualità nitida dell’immagine gli sono valsi un Premio per l’Innovazione al PLASA lo scorso settembre e da allora Sharpy ha continuato a riscuotere successi e recensioni positive da parte della stampa professionale.

Sharpy ha accompagnato anche la Huge Party Band, un gruppo di nove musicisti seguito da un vastissimo pubblico locale, alla ribalta da più di vent’anni nell’Inghilterra settentrionale con un mix di musiche eclettiche che vanno dal rock, al pop, al soul, alla disco. “Lo staff locale del teatro è rimasto stupefatto, così come il gruppo stesso” dice Sewell. “In passato avevamo fornito loro impianti di illuminazione con potenze maggiori e decisamente più costosi ma non li avevano neppure notati. Sharpy ha fatto la differenza!”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it