Clay Paky Sharpy a “X-Factor” nelle TV USA

Clay Paky Sharpy a “X-Factor” nelle TV USA

Anno

2011

Luogo

Stati Uniti

Lighting designer

Tom Kenny

Produzione/Rental

PRG

Prodotti correlati

Collegamenti esterni

data pubblicazione: 28 Novembre 2011

Gli Sharpy di Clay Paky stanno conquistando grande popolarità per le produzioni televisive negli Stati Uniti grazie al loro massiccio impiego in “X Factor”, il nuovo reality show musicale di Simon Cowell in onda su FOX, e alla recente trasmissione degli MTV Video Music Awards (VMA).

Essendo già uno dei testa mobile più richiesti nel mercato delle tournée – Sharpy è o è stato recentemente in tour con Usher, Foo Fighters, Peter Gabriel, Keith Urban, Gretchen Wilson, Bruno Mars e altri ancora – viene riconosciuto adesso anche dall’industria delle produzioni televisive per il modesto ingombro, la pronta reattività dei movimenti e il fascio concentrato extra-luminoso, una tripletta di caratteristiche qualitative vincenti che i lighting designer che lavorano per la TV ricercano in particolare nelle teste mobili odierni.

Il tanto atteso “X Factor”, talent show che ha avuto origine nel Regno Unito, segna il ritorno di Simon Cowell che è il creatore del format di questa competizione canora e che sarà uno dei quattro giudici, ciascuno dei quali farà da mentore a un finalista in una particolare categoria.

Tom Kenny ha viaggiato in compagnia del lighting director Brian Klunder e del programmatore Dirk Optende, quando il nuovo show ha fatto tappa a Chicago, New York, Miami, Dallas e Seattle. Poi si sono stabiliti al Pasadena Theater di Los Angeles per due settimane di produzione, con i quattro autocarri di impianti di illuminazione della ditta PRG.

Kenny aveva avuto modo di conoscere gli Sharpy Clay Paky a Londra e non vedeva l'ora di impiegarle per “X Factor.” “Sono di dimensioni così piccole da poter essere collocati ovunque lo si desideri, cosa che si rivela utile con registi e scenografi che non vogliono vedere in camera apparecchi di illuminazione” – afferma Kenny. Ma dietro la compattezza degli Sharpy si nasconde una grande potenza: “La resa dello Sharpy supera qualsiasi altra luce”, sostiene Kenny.  “Li ho usati con proiettori da 3K e 4K, e il loro fascio è incredibilmente penetrante.”

Sharpy è un testa mobile con lampada a scarica da 189W che presenta un'emissione luminosa senza precedenti, ottenibile abitualmente solo con wattaggi di gran lunga superiori.  Con un peso di soli 16 kg, Sharpy produce un fascio estremamente concentrato e allineato, simile a un raggio laser con una resa incredibile di quasi 60.000 lux a 20 metri. Sharpy è innovativo anche per la purezza cromatica del suo fascio, che risulta nitido e uniforme, oltre che privo di aloni laterali. Offre una ruota colori intercambiabile con 14 colori e una ruota gobo intercambiabile con 17 gobo fissi, dando in tal modo agli utilizzatori la possibilità di cambiare la forma del fascio e ottenere una varietà di effetti a mezz'aria spettacolari. Sharpy presenta una innovativa elettronica ad alta prestazione e può eseguire movimenti pan e tilt rapidi ed ampi.

Per “X Factor,” Kenny ha utilizzato 18 Sharpy a terra e altri 18 sul rig. “Hanno assicurato la sensazione da grande stadio, con il forte e potente impatto scenico che chiedevano i produttori” rammenta Kenny.  “I giorni delle audizioni dal vivo sono stati lunghissimi, ma gli Sharpy hanno avuto una resa brillante, restando accesi per 16 ore di fila senza alcun problema.  La messa a fuoco e la forma del fascio si sono rivelate sbalorditive e i giudici stessi sono rimasti davvero impressionati dall'atmosfera dello show.”

Anche Kenny è rimasto favorevolmente colpito, tanto da decidere di usare Sharpy anche per lo show dell'MTV Video Music Awards, trasmesso in diretta dal Nokia Theatre di L.A. il 28 agosto.

“Avevo 6.000 lampade per i VMA di quest'anno, così lo show disponeva di un sacco di lumen” continua Kenny. “VER ha acquistato 40 Sharpy cromati personalizzati che si stagliavano contro il set bianco. Anche la dimensione compatta dei prodotti si è adattata perfettamente al disegno luci che io e il production designer Florian Wieder avevamo ideato.”

Kenny fa notare che “gli Sharpy sono stati in grado di penetrare attraverso tutte le altre fonti di illuminazione di cui disponevo agli MTV VMA, eclissando la maggior parte delle altre luci con i loro fasci concentrati e il colore fantastico. In effetti, molti artisti e il loro entourage non hanno risparmiato commenti positivi sulla loro bellezza e su quanta energia può provenire da quel piccolo apparecchio color platino.” Kenny ha collaborato con i programmatori Mike Appel e Dirk Optende nelle riprese televisive della cerimonia di premiazione.

“Ho in programma di utilizzare gli Sharpy in tutti i miei spettacoli futuri, perché è fantastico lavorare con loro” afferma Kenny.  “Tracciano lo spazio a qualsiasi altezza, perfino in assenza di fumo.”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it