Gli Sharpy illuminano “Ladies of the Ice” della NBC

Gli Sharpy illuminano “Ladies of the Ice” della NBC

Anno

2012

Luogo

Stati Uniti

Lighting designer

Christien Methot

Prodotti correlati

Collegamenti esterni

data pubblicazione: 10 Febbraio 2012

Clay Paky ha illuminato il ghiaccio creando delle atmosfere da sogno in occasione del “Caesars Tribute II: A Salute to the Ladies of the Ice,” il grande show che rende omaggio alle più grandi pattinatrici degli ultimi decenni e che è stato trasmesso dalla NBC a Capodanno. Il lighting designer e responsabile della produzione Christien Methot ha impiegato un assortimento di Sharpy e Alpha Spot HPE 1500

Lo spettacolo, imperniato sul pattinaggio di figura, presenta un lungo elenco di atlete medagliate nel corso delle varie Olimpiadi, fra cui Nancy Kerrigan, Tara Lipinksi e Sarah Hughes, oltre a una folta rappresentanza internazionale fra cui spicca la campionessa mondiale in carica Miki Ando.  L'evento, tenutosi al Boardwalk Hall di Atlantic City, fa seguito al tributo al pattinaggio di figura dello scorso anno il cui progetto è stato curato sempre da Methot. 

Methot ha ideato un motivo circolare per lo show, utilizzando tre schermi video circolari e un palco principale circolare dalle linee semplici e pulite.  Sopra al ghiaccio ha montato un truss, anch’esso circolare, al quale erano agganciati 16 Sharpy

“All'inizio del programma il truss toccava quasi il ghiaccio.  Quando lo spettacolo delle luci ha avuto inizio, il truss si è alzato, inondando di luce ogni cosa,” spiega Method.  “A questo punto sono stati srotolati dei drappi in tessuto, che sono rimasti sospesi al truss come se fossero dei ghiaccioli, in stile Kabuki.  Le pattinatrici hanno interagito con i drappi, volteggiandovi attorno, mentre il truss si sollevava diventando un elemento scenico e creando un'altra superficie per i giochi di luce, simile a uno chiffon metallico.” 

 “Avevo già usato gli Sharpy in precedenza e trovo che siano la migliore invenzione dai tempi del pane a fette,” afferma divertito Methot.  “Nel contesto di uno show di luci, il modo in cui riescono ad ottenere il massimo con il minimo è davvero strepitoso, ed è possibile vedere la loro luce a miglia di distanza!  Per avere una luce altrettanto efficace un tempo ci voleva una lampada da 7000 watt.  Senza contare che questi apparecchi sono talmente piccoli e maneggevoli che ogni operaio ne può portare due alla volta.” 

Il lighting designer ha collocato 12 Sharpy a terra ad integrazione dei 20 Alpha Spot HPE 1500, che fornivano il grosso dell’illuminazione.  “Gli HPE costituivano la massima sorgente di effetti wash/spot per l’illuminazione creativa del ghiaccio,” riferisce Methot.  “Volevo trovare la luce più luminosa con la massima gamma di effetti a disposizione.  Gli Alpha Spot HPE 1500 sono stati fantastici, rivelandosi estremamente luminosi, straordinariamente nitidi, precisi e velocissimi per una luce di quella dimensione.” 

Methot si è avvalso dell'effetto Dyna-Cue, una esclusiva dei proiettori Clay Paky. “Tu scegli una luce che fa parte di un gruppo di dieci luci e lei fa alcune delle meraviglie che altrimenti dovresti fare su una console. Grazie alle macro preimpostate, abbiamo utilizzato alcuni effetti che diversamente non ci saremmo nemmeno sognati di avere.” 

L'anteprima dello show è avvenuta presso A.C.T Lighting, che è il distributore di Clay Paky e MA Lighting in Nord America. 

“A.C.T è stata assai preziosa nell'evidenziare alcune di queste caratteristiche durante l'anteprima sulla grandMA 3D,” afferma Methot. “Questo ci ha consentito di partire già avvantaggiati quando siamo arrivati sul luogo dell'evento.”

Per l'omaggio alle campionesse di pattinaggio di figura, Methot ha impiegato due consolle grandMA full-size 2 collegate in rete.  Il programmatore era Robert Bloom. 

“Siamo molto soddisfatti di come le nostre luci abbiano saputo soddisfare ogni aspettativa d’illuminazione legata a questo evento” afferma Francesco Romagnoli, Area Manager di Clay Paky per Nord e Sud America. “Siamo grati a Christien Methot per aver scelto i nostri prodotti e al nostro partner, A.C.T. Lighting, per aver offerto la sua collaborazione.”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it