B-EYE di Clay Paky protagonista del tour dei London Grammar

B-EYE di Clay Paky protagonista del tour dei London Grammar

Anno

2014

Luogo

Regno Unito

Lighting designer

Steven Bewley

Produzione/Rental

Neg Earth

Prodotti correlati

data pubblicazione: 19 Luglio 2014

Regno Unito: Il lighting designer Steven Bewley sta utilizzando un rig firmato quasi esclusivamente Clay Paky per illuminare il famosissimo trio trip hop London Grammar nel loro tour del Regno Unito.

Il delicato progetto di illuminazione creato dal designer di Newcastle inserisce l'incalzante musica della band in un contesto dal fascino teatrale e si sta già guadagnando l'elogio di tutto il comparto.

La band si era raccomandata che ogni canzone avesse un impatto unico e diverso dalle altre,” spiega Bewley. “Ecco perché il progetto creativo del lighting design è scaturito dall'idea di fondere immagini tipiche di show televisivi, di spettacoli teatrali e di grandi concerti. Volevamo creare un vero e proprio mix – luci vecchio stile miscelate a filmati e luci innovative con elementi di tecnologia a led ultramoderna.”

Negli ultimi sei mesi Bewley ha lavorato con la band in occasione dei tour inglese e americano e per quello del Regno Unito ha deciso di modificare il rig utilizzando un ampio numero di luci Clay Paky, tutte fornite dalla società di noleggio britannica Neg Earth. Per questa versione aggiornata, Bewley ha optato per 36 Sharpy, 8 Sharpy Wash, 16 A. leda B-EYE, 18 Alpha Spot 1500 HPE e 16 A.Leda K5 Wash.

Il B-EYE è stata un'aggiunta successiva al rig, dopo aver deciso che ci voleva un'ulteriore dimensione,” afferma Bewley. “Lo utilizziamo principalmente dietro gli schermi a led semi-transparenti, per illuminare la band da dietro, di lato e direttamente dietro gli screen pods a led. I fasci multipli di questo faro riempiono i vuoti e creano una sensazione di immensa profondità. E' un proiettore eccezionale - la lente rotante, i colori e tutto ciò che offre ci danno la possibilità di essere estremamente creativi.”

Sul palco vengono invece sparati i luminosi fasci degli Sharpy Wash 330 che Bewley ha sparpagliato per aggiungere ulteriore effetto al design.

Abbiamo posizionato gli Sharpy Wash 330 ai lati del palco,” continua Bewley. “Li abbiamo utilizzati per illuminare il palco verso la band con fasci di luce mobile verticali. Il colore di questi fasci aveva decisamente un bell'effetto sulla pelle e, come tutte le altre luci Clay Paky, era in perfetta armonia con le altre. Posso proprio dire che sono una delle mie luci preferite in questo momento.”

Gli effetti stratificati della parete provenivano da una serie di Alpha Spot 1500 HPE posizionati davanti allo schermo a led.

Ho scelto gli Alpha Spot 1500 HPE perché avevo bisogno di qualcosa che mi fornisse un fascio spesso e potente,” continua Bewley. “Gli Alpha hanno un'emissione straordinaria e dei gobo grandiosi con cui posso creare look imponenti e di forte impatto che permettono di variare il design.”

Ed infine ci sono le luci wash compatte A.Leda K5 che il designer ha posizionato insieme ai B-EYE dietro allo schermo semitrasparente della parete posteriore.

K5 è una piccola luce fantastica che, utilizzata dietro lo schermo dà un'impressione di straordinaria profondità,” spiega Bewley. “E' anche molto luminosa e penetrante e crea un'atmosfera dilatata e teatrale sul palco.”

Bewley elogia l'innovazione delle luci Clay Paky considerandole un supporto fondamentale per il suo design – che è già stato riconosciuto dai professionisti del settore come uno dei più notevoli.

Clay Paky sta veramente dando il meglio di sé,” conclude Bewley. “Durante la fase di preparazione di questo tour ho fatto molta ricerca e paragoni tra le luci Clay Paky ed altre simili disponibili sul mercato e Clay Paky vinceva ogni volta.”

Ambersphere Solutions è il distributore esclusivo Clay Paky in Regno Unito e Irlanda.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it