Clay Paky accende il tour dell’artista country Luke Bryan

Clay Paky accende il tour dell’artista country Luke Bryan

Anno

2014

Luogo

Stati Uniti

Lighting designer

Justin Kitchenman

Produzione/Rental

Elite Multimedia Productions

Prodotti correlati

data pubblicazione: 24 Febbraio 2014

USA - Luke Bryan ha presentato il suo tour That’s My Kind of Night. In questa nuova avventura si fa accompagnare dagli A.LEDA, dagli Sharpy e dagli Sharpy Wash di Clay Paky, forniti da Elite Multimedia Productions di Nashville.  Il tour del famoso artista country prende il nome dal suo ultimo singolo che è volato alla posizione numero uno delle classifiche country.

“Il nuovo tour di Luke Bryan si svolge da gennaio 2014 a fine ottobre."
dice Tom Wilson, vicepresidente della produzione eventi di Elite Multimedia Productions.  "Rispetto al tour precedente, per questo tour hanno raddoppiato il numero di Sharpy e aggiunto gli Sharpy Wash.  Sono stati veramente impressionati dalle luci Clay Paky, che si sono rivelate resistenti e decisamente affidabili.  In 10 mesi di viaggio non hanno quasi mai avuto una defaillance.  L'unico faro che abbiamo perso è stato quello a cui un chitarrista ha dato involontariamente un calcio lanciandolo sul pubblico!"

Il Lighting designer Justin Kitchenman di Fade Up Design Group sottolinea che Bryan “vuole che tutte le sue produzioni siano grandiose, ambiziose e fortemente caratterizzate. Partecipare a questo spettacolo deve essere un po' come trovarsi nel pieno di una festa."

Bryan si trova figurativamente e letteralmente al centro dell'azione.  "Abbiamo progettato un palco circolare largo circa 13 metri in fondo all'open stage che offre all'intero pubblico una visuale a 360° di Luke per quasi tutto lo spettacolo," spiega Kitchenman.  "Era fondamentale avere un impianto luci che illuminasse tutta la sala e avesse un forte impatto."

Kitchenman ha dovuto confrontarsi con il fatto di tenere libera la visuale e offrire all'intero pubblico "l'esperienza completa del concerto.  Non vogliamo assolutamente che le persone ai lati del palco o nei posti in alto abbiano la sensazione di perdersi qualcosa dello spettacolo."

L'impianto luci di Clay Paky scelto da Kitchenman consisteva in 46 Sharpy Beam, 20 Sharpy Wash, 12 A.LEDA Wash K10 e 32 A.LEDA Wash K5 LED, posizionati “dappertutto” come se fossero “l'ossatura dell'intero allestimento,” afferma.

"La mia scelta è ricaduta su Clay Paky per la sua ottima reputazione e anche per l'assistenza senza pari fornita da A.C.T. Lighting,"
sostiene Kitchenman.  "Abbiamo trascorso tutto lo scorso anno di tour con lo stesso tipo di luci e i tempi morti sono stati veramente rari.  Ho riscontrato che tutti i proiettori Clay Paky sono estremamente robusti e affidabili.  Non c'era una sola ragione per cui avrei dovuto cercare alternative quest'anno."

"Abbiamo usato il low fogger per conferire un pizzico di teatralità in più durante una delle nuove canzoni di Luke,"
dice, "e gli hazer garantivano solo che ci fosse nebbia a sufficienza per tutti quegli Sharpy!"

Chiuso il cerchio con gli Sharpy, Wilson di Elite così commenta: "Le luci Clay Paky sono strumenti dalle performance eccezionali" durante i tour. "Come imprenditore ritengo che sia una cosa estremamente importante."

Francesco Romagnoli, Area Manager di Clay Paky per l’America Settentrionale e Latina, aggiunge: “E' veramente gratificante vedere tante delle nostre luci in questo tour.  Elite ci ha sostenuto moltissimo e Justin è stato un collaboratore eccezionale.  Auguro un gran successo a questo tour."

A.C.T Lighting
è il distributore Clay Paky in Nord America.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it