Clay Paky ai Mondiali di sci nordico 2013

Clay Paky ai Mondiali di sci nordico 2013

Anno

2013

Luogo

Italia

Lighting designer

Mario Zanella

Prodotti correlati

Collegamenti esterni

data pubblicazione: 15 Aprile 2013

Non capita tutti i giorni di organizzare un evento destinato ad essere trasmesso dalla RAI in mondovisione. Ed in effetti la Cerimonia di apertura dei Mondiali di sci nordico Fiemme 2013 è stato un evento eccezionale, sia per l’emozionante sfilata degli atleti e delle rispettive delegazioni, provenienti dalle tante nazioni partecipanti, sia per lo spettacolo organizzato dallo Studio Festi, team italiano di caratura internazionale specializzato proprio in grandi rappresentazioni all’aperto: acrobati, danzatori, arrampicatori hanno creato un’atmosfera magica nella già incantevole Piazza Duomo di Trento.

La regia di Monica Maimone si è avvalsa della collaborazione tecnica di Ezio Maffei, titolare della Maffei Service di Levico Terme, e del suo preparatissimo staff. Il disegno luci, in particolare, è stato diviso in due diversi blocchi, il primo destinato alle luci bianche, indispensabili per le riprese televisive, il secondo agli effetti ed ai fari motorizzati, con il compito di vivacizzare e rendere ancora più emozionante la serata.

La prima regia luci è stata affidata a Marco Spagnoli, mentre dell’effettistica e del relativo disegno luci si è occupato Mario Zanella, il quale ha messo in grande evidenza gli Sharpy Clay Paky, dividendoli in due batterie. La prima, con dieci pezzi, è stata posta proprio sulle scalinate del palco, la posizione più vicina e visibile al pubblico: “Sono prodotti eccezionali – afferma Ezio Maffei – che la mia azienda ha subito acquistato, perché sono stati i primi in questa categoria e costituiscono ancora oggi lo standard più richiesto che un service di un certo livello non può non avere”.

“In questo caso si sono adattati splendidamente all’uso quasi teatrale richiesto dalla regia
– continua Maffei – perché lo spettacolo si è svolto prevalentemente fuori dal palco. Da quando è iniziato l’allestimento, lo scorso 8 febbraio, siamo stati in piazza dalle 8 di mattina alle 2 di notte in più turni, fino al grande giorno della diretta, il 20 febbraio; ma già da agosto io e Paolo Maimone abbiamo lavorato all’allestimento, programmando tutto nei minimi dettagli, dal piano luci all’organizzazione degli spazi, niente è lasciato al caso”.

“Devo senza dubbio ringraziare tutto il mio staff – conlcude Maffei – composto da 14 tecnici molto bravi e disponibili. È stata una lunga maratona, ma abbiamo raggiunto l’unico risultato ipotizzabile: una perfetta riuscita dell’evento”.

Le musiche di Goran Bregovic, il coro dei Vigili Urbani di Trento, i tre maxischermi, i quaranta artisti arrampicati sulla Torre civica o sospesi sul pubblico, più i trenta figuranti trentini hanno reso davvero magica questa serata, magia alla quale hanno contribuito anche i fantastici effetti della seconda batteria di proiettori Sharpy, installata sulla torre della regia, i cui raggi potenti e precisi hanno colorato e sottolineato le performance artistiche.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it