Clay Paky ai Nestle Conference e Gala Awards

Clay Paky ai Nestle Conference e Gala Awards

Anno

2013

Luogo

Sudafrica

Copyright delle fotografie

Christopher Bolton

Lighting designer

Christopher Bolton

Produzione/Rental

MGG Productions

Prodotti correlati

data pubblicazione: 6 Giugno 2013

SUD AFRICA - Alla Keystone Productions è stato assegnato il ruolo di Production Company, e alla MGG Productions quello di fornitore tecnico, per i Nestle Conference and Gala Awards, evento che si è tenuto in due ambienti distinti presso lo Champagne Sports Resort, circondato dai maestosi monti dei draghi nel Drakensberg centrale. Con oltre trenta presentazioni, ciascuna delle quali dedicata a un tema unico, l'illuminazione non poteva certo giocare un ruolo secondario e ha visto la partecipazione di Clay Paky in una cerimonia con una netta predominanza di video.

Per la prima volta Nestle, che produce vari generi di consumo di prim'ordine, ospitava un unico evento per l'intera società, a cui ha preso entusiasticamente parte un migliaio di dipendenti che nei tre giorni della conferenza hanno alloggiato presso lo Champagne Sports Resort o nelle immediate vicinanze. “È stato un progetto incredibilmente lungo,” ha affermato Christopher Bolton della Keystone Productions, a cui l'incarico è stato conferito dal cliente Dithatha Productions. La Keystone ha ideato lo show e ha curato il FOH (front of house) e il quadro comandi, mentre alla MGG Productions è stato chiesto di fornire alimentazione, parco luci e relativa crew specializzata. Il design progettato da Bolton è stato realizzato da Dream Sets.

La Conferenza prevedeva trenta presentazioni individuali. Bolton ha avuto la brillante idea di utilizzare dei blocchi multiformi posti a profondità diverse che fungessero come un unico schermo bianco. “È un po' come una proiezione su un edificio,” ha spiegato Bolton. Il video mapping è stato proiettato sulla parete, che astutamente induceva l'occhio a percepire spettacolari effetti di proiezione 3D. Il set includeva un piccolo palco per i presentatori.

“L'illuminazione non ha avuto un ruolo secondario, né mai lo avrà,”
ha commentato Bolton, che sostiene che, con l'uso dei video, diventa ancora più importante assicurare che la persona sul palco sia illuminata correttamente e che i proiettori non interferiscano con le proiezioni video sfumandole. “Di certo il video stimola l'occhio, ma l'illuminazione stimola i sensi, creando l'atmosfera. Uno sweep efficace del cambio di colore o del fascio, fatto al momento giusto, può dare emozione.”

Tralasciati volutamente dei proiettori generici, l'illuminazione per la conferenza si è avvalsa di Sharpy Clay Paky, che sono stati collocati sul pavimento “data la loro capacità di bucare come la lama di un coltello che entra nel burro.”

La Cena di Gala legata all'evento delle premiazioni è stata ripartita su due serate, nel corso delle quali l'intrattenimento è stato assicurato dal Drakensberg Choir (coro locale) e dalla Drum Machine. Gli Alpha Spot HPE 1500 di Clay Paky hanno creato un effetto wash generico durante l'esibizione del Drakensburg Choir, ma anche a livello di gobo non hanno mancato di lasciare il pubblico a bocca aperta. Gli Sharpy hanno assicurato invece spettacolari effetti a mezz'aria per la Drum Machine.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it