Clay Paky assicura una luce fiabesca al MMA Gala

Clay Paky assicura una luce fiabesca al MMA Gala

Anno

2015

Luogo

Polonia

Lighting designer

Pawel “Spider” Pajak

Produzione/Rental

Transcolor

Prodotti correlati

data pubblicazione: 26 Gennaio 2015

Cracovia, Polonia – Il più grande evento live nella storia delle Arti Marziali Miste (MMA) della Polonia, il KSW 29: Reload, si è svolto all'inizio di questo mese nella Krakow Arena di fronte a 16.000 spettatori entusiasti, oltre che a migliaia di telespettatori che si sono sintonizzati da ogni parte del globo per seguire la trasmissione in diretta in Pay per View. Perché questo importante appuntamento avesse il forte impatto auspicato, il lighting designer & director Pawel “Spider” Pajak ha scelto la fantastica potenza e gli altrettanto sensazionali effetti di Sharpy, SuperSharpy e A.leda B-EYE K20 di Clay Paky.

Sempre alla società Fish Eye di Pajak è stata affidata anche la responsabilità per il coordinamento tecnico dell'intero avvenimento, con Marcin Szczakiel in veste di programmatore e operatore e Tomasz Szwelicki alla guida dell'ufficio tecnico.

Per l'evento organizzato dalla Federazione KSW, una delle promozioni di punta del MMA in Europa, Pajak ha impiegato 40 SuperSharpy, 32 Sharpy e 24 B-EYE K20 della società di noleggio Transcolor.

“L'aspetto chiave del mio design consisteva nel regalare al pubblico uno show spettacolare, che però rispondesse anche alle esigenze della trasmissione TV in diretta,” spiega Pajak. “Ho scelto Sharpy e SuperSharpy poiché avevo bisogno di creare effetti di grande presa a livello di emissione luminosa e di eseguire alcune sequenze speciali che aiutassero a creare enfasi in determinati momenti dello show. Sia lo Sharpy che il SuperSharpy sono strumenti perfetti, a patto che venga dato loro il giusto spazio. Io impiego il SuperSharpy come una specie di ‘bisturi luminoso’ per scolpire lo spazio perché è estremamente brillante ed è dotato di un'ottica più avanzata di quella dello Sharpy, pur restando molto rapido e leggero. Senza contare che mi piace molto la dimensione della sua lente frontale.”

Il design ideato da Pajak era imperniato attorno a un imponente lampadario centrale sospeso sopra alla gabbia rotonda per dare l'impressione che fosse il cuore stesso del contesto. A circondare il tutto c'erano poi due strati di truss su cui sono stati montati sia B-EYE K20 che Sharpy.

“In questo evento ho usato i B-EYE principalmente per illuminare il pubblico, ma li abbiamo impiegati anche per sfruttare la loro gamma di effetti per l'ingresso dei lottatori, sottolineato dalla base musicale,” prosegue Pajak. “Il B-EYE K20 è il mio proiettore preferito di quest'anno. Avendogli dedicato abbastanza tempo e avendone compreso appieno le molteplici potenzialità, si è rivelato uno degli strumenti più creativi che io abbia mai utilizzato e, oltre che per i suoi effetti, ho potuto constatare che si distingue anche come washlight veramente potente. Concludendo, non posso che ritenere un privilegio quello di aver lavorato a stretto contatto con Clay Paky in qualità di consulente e designer per molte delle macro che sono state preimpostate nel software del B-EYE.”

PROLIGHT Sp. z o.o è il distributor Clay Paky per la Polonia.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it