Clay Paky con Cheek nella storia del pop finlandese

Clay Paky con Cheek nella storia del pop finlandese

Anno

2014

Luogo

Finlandia

Copyright delle fotografie

Ralph Larmann

Lighting designer

Eero Helle & Mikko Linnavuori (Visual45)

Produzione/Rental

Bright Finland

Prodotti correlati

data pubblicazione: 19 Dicembre 2014

Helsinki, Finlandia – Il rapper finlandese Cheek è entrato di recente nella storia della musica pop con due concerti sold out presso l'Olympic Stadium di Helsinki. Per essere certi che lo show avesse il forte impatto desiderato, Eero Helle e Mikko Linnavuori, della società di progettazione grafica e multimediale Visual45, hanno scelto dei proiettori Clay Paky in grado di conferire potenza e affidabilità al loro ardito design.

Cheek si è affidato a Visual45 perché creasse l'intero design dello show, compresi allestimento, luci e contenuti video, dopo che la stessa società aveva curato altri due suoi concerti che avevano fatto il tutto esaurito nel 2013 nella Ice Hall di Helsinki, il palazzo del ghiaccio della capitale finlandese con una capienza di circa 8.000 spettatori.

“Dopo gli show presso la Ice Hall, l'artista è rimasto molto colpito dal nostro lavoro, così ci ha coinvolti nuovamente per il fantastico concerto allo Stadio Olimpico,” afferma Helle. “Il nostro compito era quello di creare qualcosa di assolutamente emozionante e di mai visto prima per l'artista, e così di comune accordo con Cheek abbiamo impiegato i proiettori Sharpy, Alpha Beam 1500 e Alpha Spot HPE 1500 di Bright Finland. Quando si tratta di scegliere delle luci mobili, mi piacciono i proiettori rapidi, morbidi e affidabili con un'emissione superpotente e questo è esattamente ciò che ti assicurano i Clay Paky. Senza contare che producono anche colori veramente brillanti e la selezione gobo è straordinaria.”

Lo Sharpy è una testa mobile beam da 189W estremamente rapida e leggera, con un'emissione luminosa impareggiabile che finora era possibile solo con lampade molto più potenti. Anche l'Alpha Beam 1500 è incredibilmente potente e produce un fascio parallelo di luce superconcentrata per proiezioni "long-throw", mentre l'Alpha Spot HPE 1500 fornisce sensazionali effetti grafici grazie agli innumerevoli strumenti per modellare il fascio e arricchirlo con colori e movimenti, disponendo di 20 gobo su tre ruote distinte. Questo ha dato al team di Visual45 delle possibilità creative illimitate per ideare qualcosa di originale e innovativo per l'importante show.

“L'intero design si basava su un grande videowall a led e quindi mi servivano dei proiettori che potessero farsi notare, stagliandosi contro di esso,” afferma Helle. “In certi frangenti ho voluto fondere le due cose, rendendo la luce parte del video. Ad esempio, per un effetto particolare ho usato il gobo rotante dell'Alpha Beam 1500 accanto al contenuto video di un cielo stellato, cosa che ha avuto un effetto impressionante nell'enorme spazio aperto dello stadio olimpico. È un momento che ricorderò per sempre, ed è anche quello in cui mi sono reso conto appieno di quanto sono potenti i proiettori Clay Paky.”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it