Clay Paky crea un look ‘coinvolgente’ per i Mumford and Sons

Clay Paky crea un look ‘coinvolgente’ per i Mumford and Sons

Anno

2015

Copyright delle fotografie

Header pic: Guy Eppel

Lighting designer

Ed Warren

Produzione/Rental

Neg Earth

Prodotti correlati

data pubblicazione: 21 Novembre 2015

Mondo – Gruppo indie che abbraccia folk e rock, i Mumford and Sons stanno attualmente girando il mondo a sostegno della scalata alle classifiche di vendita internazionali del loro terzo album assieme al lighting designer Ed Warren che, avvalendosi degli effetti LED e del wash deciso e luminoso dei 16 A.leda B-EYE K20 di Clay Paky di cui dispone, riesce a creare “alcuni dei momenti più spettacolari dello show.”

Il ‘Wilder Mind Tour’ ha visto le date del quartetto britannico registrare il sold out in USA, Canada ed Europa. Warren ha richiesto i B-EYE, messi a disposizione da Neg Earth, come complemento ideale al sound più rock e che dà più spazio a chitarre elettriche e batteria del nuovo materiale della band.

“Per questo tour, la mia idea era di aggiornare l'estetica abituale dei Mumford senza perdere il loro tratto distintivo” spiega Warren. “Gli effetti grafici e i colori brillanti dei B-EYE fanno così da complemento al look più tradizionale del grande muro di PAR CAN.”

Warren sta impiegando i B-EYE come backlight. Otto sono posizionati dietro alle alzate aperte sul davanti e larghe un metro che fanno passare la luce, riversandola sulla band. Gli altri otto proiettori sono invece collocati sotto le alzate per retroilluminare le varie postazioni del proscenio.

“I B-EYE forniscono un wash così ampio e luminoso che copre di colore vivido molto più del solo palcoscenico” afferma Warren. “Mi piace anche lo shape engine e mi diverto a impiegarlo per riversare alcuni effetti luminosi piacevolmente coinvolgenti sulla band. Per non parlare del fatto che il B-EYE presenta un ottimo strobo pixel che contribuisce ad alcuni dei momenti più spettacolari dello show.”

I B-EYE sono costituiti da 37 LED RGBW a controllo individuale. La lente frontale può essere ruotata per creare tante piccole tessiture luminose, aperte e chiuse come petali.

“Ritengo che il B-EYE possa tener testa a qualunque washlight LED dato che è estremamente versatile, affidabile e innovativo” spiega Warren.

Ad affiancare i B-EYE ci sono 12 Sharpy Wash 330 di Clay Paky, che Warren così descrive: “Gli Sharpy Wash 330 sono magnifici perché mi permettono di creare da lontano un wash laterale molto preciso. Riempiono il palcoscenico con una quantità di tungsteno, acciaio e rossi, e funzionano benissimo come una delle sorgenti principali di luce.”

I Mumford and Sons si accingono ad affrontare un tour che a novembre e dicembre toccherà varie arene del Regno Unito, fra cui spiccano Manchester, Sheffield e Londra.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it