Clay Paky fa centro ai Giochi Centramericani e Caraibici di Veracruz, Messico

Clay Paky fa centro ai Giochi Centramericani e Caraibici di Veracruz, Messico

Anno

2015

Luogo

Messico

Lighting designer

David Grill

Produzione/Rental

Solotech

Prodotti correlati

data pubblicazione: 26 Maggio 2015

MESSICO - Seppur in scala ridotta rispetto ai giochi olimpici, la 22esima edizione dei giochi centramericani e caraibici si è aperta con altrettanto sfarzo e fascino con le cerimonie di inaugurazione tenutesi a Veracruz, in Messico, lo scorso novembre. Il lighting designer David Grill, di David Grill and Associates, Inc. (DGA) di Mahwah, New Jersey, ha utilizzato gli Sharpy e gli A.leda B-EYE K20 di Clay Paky per illuminare i festeggiamenti. 

I Giochi Centramericani e Caraibici si tengono ogni quattro anni e ospitano atleti provenienti dalla regione che si sfidano in vari sport, alcuni dei quali permettono loro di qualificarsi per i Giochi Panamericani. L'edizione del 2014 si è svolta nello stadio Luis 'Pirata' Fuente, di Veracruz, recentemente ristrutturato, dove più di un milione di persone ha visto gareggiare circa 5.700 atleti.

Le cerimonie di apertura hanno ospitato diverse esibizioni e per ciascuna i produttori hanno fatto largo uso di proiettori. "La sfida maggiore era riuscire ad utilizzare proiezione cyc con gli artisti di fronte e al contempo illuminarli da circa 140 metri senza compromettere le proiezioni stesse." spiega Grill.

Un palco di 9 metri di altezza, a tre livelli e a forma di piramide è stato il punto focale delle cerimonie inaugurali. La struttura interamente bianca, che includeva tre piscine, è servita da piattaforma per le esibizioni e come superficie per proiettare le immagini.

Sul lato est dello stadio, sui circa 122 metri della balconata bassa sono stati montati 108 Sharpy e 32 B-EYE K20 di Clay Paky. Altri otto K20 sono stati allineati su due delle piscine del palco e 18 Sharpy sulle restanti. 

"Abbiamo utilizzato gli Sharpy non solo per gli effetti beam, a volta e texture, ma anche per illuminare i ballerini acrobatici che si esibivano sospesi a mezz'aria, " dice David Grill. "Gli Sharpy erano l'unica luce sufficientemente piccola in grado di catturare gli oggetti anche in lontananza: siamo riusciti a illuminare lateralmente da 60 metri di distanza gli acrobati, che rappresentavano il cuore e l'anima del mondo in una performance danzante. Gli Sharpy potevano essere concentrati e focalizzati, pur illuminando senza sforzi eccessivi."

Grill ha sfruttato il versatile B-EYE K20 in svariate maniere.  "Li ho utilizzati come luci di lavoro, per illuminare le persone, per gli effetti aerei e per le telecamere. Abbiamo utilizzato il sistema rotante per texture sceniche proiettate su varie superfici. Sono migliori e più interessanti dei gobo. Grazie alla possibilità di muovere la parte anteriore potevamo anche sovrapporre più colori. E i B-EYE hanno consumi davvero ridotti!"

Grill e i suoi collaboratori hanno anche illuminato le cerimonie di chiusura dei Giochi, che si sono ispirate ai classici concerti rock.

Solotech, con sede a Montreal, ha fornito la strumentazione.

Francesco Romagnoli, Area Manager di Clay Paky per Nord e Sud America, ha aggiunto: “E' stato uno spettacolo visivo impressionante e siamo fieri di averne fatto parte.  Mi congratulo con il sig. Grill per questo splendido progetto."

A.C.T Lighting è il distributore esclusivo Clay Paky in Nord America.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it