Clay Paky in tour con il “Club 27” e la storia della musica

Clay Paky in tour con il “Club 27” e la storia della musica

Anno

2014

Luogo

Germania

Copyright delle fotografie

Roland Greil

Lighting designer

Patrick Woodroffe & Roland Greil

Produzione/Rental

Showconcept Veranstaltungstechnik

Prodotti correlati

data pubblicazione: 23 Maggio 2014

GERMANIA - Dopo il grande successo di "The Club 27" al teatro St. Pauli di Amburgo, lo spettacolo ha intrapreso un tour che farà tappa a Vienna, Berlino e di nuovo ad Amburgo. Purple Haze di Jimi Hendrix, (I can't get no) Satisfaction, classico degli Stones, Piece of My Heart di Janis Joplins o Smells Like Teen Spirit, l'inno grunge dei Nirvana: senza dubbio The 27 Club racchiude in sé le pietre miliari della storia della musica. Del design delle luci sono stati incaricati, come già per il teatro St. Pauli, Patrick Woodroffe e Roland Greil.

Greil, responsabile anche della programmazione, ha impiegato 9 Sharpy Wash di Clay Paky, 1 grandMA2 light, 1 MA NPU (Network Processing Unit), 1 grandMA2 onPC come back-up e 1 Aramis Robert Juliat.

Greil ha così commentato: "Per quanto riguarda la grandMA2, posso dire con certezza che, al momento, sul mercato non ha rivali in termini di affidabilità, efficacia ed efficienza. Proprio per questo è stata, ancora una volta, la mia prima scelta! Lo stesso vale per gli Sharpy Wash di Clay Paky, che sono insuperabili proprio in virtù della straordinaria potenza racchiusa in un corpo tanto compatto."

"Abbiamo dovuto creare un design delle luci più flessibile possibile, che fosse all'altezza dei numerosi temi toccati dallo spettacolo".
E' stata questa, per Greil, la prima sfida nella realizzazione dello show. "Abbiamo spaziato da look scenici brillanti a classiche immagini statiche rock'n'roll fino ad atmosfere moderne dinamiche. E' stata proprio la varietà musicale, frutto di diverse epoche e orientamenti stilistici, a rendere la produzione avvincente!"

"Le location che hanno ospitato la produzione hanno imposto l'utilizzo di un set-up piuttosto classico",
prosegue Greil. "Il rig è formato da un truss frontale, tre truss intermedi ed uno posteriore, più due truss scenici. A questi si aggiunge anche un floor-set con proiettori. Il palco è chiuso da uno sfondo nero su un binario king e da uno schermo per le proiezioni".

Toby Gough è il regista dello spettacolo, prodotto da BB Promotion & Collien Theater&Konzert GmbH. Showconcept Veranstaltungstechnik di Colonia ha fornito il parco luci.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it