Clay Paky Mythos ai Wassershow di Wolfsburg

Clay Paky Mythos ai Wassershow di Wolfsburg

Anno

2015

Luogo

Germania

Copyright delle fotografie

Ralph Larmann

Lighting designer

Andreas "Mini" Mertens

Produzione/Rental

Lleyendecker GmbH

Prodotti correlati

data pubblicazione: 28 Ottobre 2015

GERMANIA - „Vive la France“ è stato il motto dei Wasserhow di quest’anno all’Autostadt di Wolfsburg. Dedicati a Luigi XIV, il re francese famoso per i giochi d’acqua che si svolgevano a Versailles, i quattro spettacoli d’acqua più grandi d’Europa hanno accompagnato gli spettatori in un viaggio nella Grande Nation. La combinazione di acqua, fuoco, video, luci, laser e musica ha coinvolto pressoché tutti gli specchi d’acqua nel parco della “città dell’automobile”. Il lighting designer Andreas „Mini“ Mertens si è avvalso ancora una volta delle console grandMA2. In totale, per il controllo di luci, effetti pirotecnici e fontane sono state impiegate 4 grandMA2 light, 3 grandMA2 full-size e 1 grandMA2 fader wing.

Fra le moving lights impiegate c’erano anche 50 Clay Paky Sharpy Wash 330 e 20 Clay Paky Mythos. „Ho specificato le teste mobili e i proiettori LED per i Wassershow soprattutto tenendo conto del fatto che desideravo dei prodotti già sperimentati, che fossero affidabili e richiedessero poca manutenzione“, prosegue Mertens. „Inoltre, in cima alla lista delle priorità avevo messo un’elevata resa luminosa – cosa che naturalmente fa subito pensare a Mythos e Sharpy Wash 330. Lo scontro dei due elementi fuoco e acqua poneva ovviamente dei requisiti elevati riguardo agli apparecchi, che sono stati protetti tramite delle coperture realizzate appositamente.“

Fabrice Heitz di Aquatique Show International è stato il designer e programmatore responsabile per gli effetti d’acqua e i LED. Frank Lohse di Lunatx Special Effects GmbH si è occupato degli effetti pirotecnici, e Stephan Flören era il responsabile per il comando di tutti i video. Il tutto è stato controllato con una console grandMA2.
La ditta Leyendecker GmbH ha fornito il lighting equipment. Nico Eishold era il direttore tecnico in loco per Leyendecker, mentre Jörg Olms e Heiko Steffen erano i tecnici delle luci.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it