Clay Paky Open Day in Corea del Sud

Clay Paky Open Day in Corea del Sud

Anno

2016

Luogo

Corea del Sud

Prodotti correlati

data pubblicazione: 25 Febbraio 2016

Corea del Sud – In febbraio, più di 120 addetti ai lavori in rappresentanza di 70 società hanno preso parte all'Open Day organizzato da Tongsuh Technology Co Ltd, distributore sudcoreano di Clay Paky, per presentare le novità di Clay Paky.

H.R. Shin, della società Tongsuh di Seul, ha curato l'evento che si è svolto presso l'MVL Hotel Goyang nelle immediate vicinanze della capitale, al quale sono stati invitati rappresentanti del governo, di chiese e scuole, società di noleggio e installazione, emittenti televisive, teatri e altri luoghi in cui si svolgono manifestazioni ed eventi dal vivo.

Nel corso dell'iniziativa, agli intervenuti sono stati presentati alcuni dei fiori all'occhiello di Clay Paky, fra cui Scenius Spot, Scenius Profile, Spheriscan, A.leda B-EYE K20, A.leda B-EYE K10, Stormy, Stormy CC e Mythos. Per l'occasione, erano presenti Alfonso Zarate Takano e Giulia Sabeva di Clay Paky, per illustrare il funzionamento dei vari proiettori e rispondere a tutte le domande del caso.

“Tutti i principali teatri, emittenti televisive e società di noleggio della nostra regione possiedono dei prodotti a firma Clay Paky e ne vogliono sempre più, quindi l'interesse suscitato è stato altissimo” afferma H.R. Shin.  “La qualità della luce dei prodotti Clay Paky è veramente impressionante. In particolare, con la sua nuova lampada a scarica Osram, lo Scenius offre la miglior qualità di luce disponibile sul mercato. Lo Scenius mette in risalto i colori reali di qualsiasi oggetto illuminato e i suoi effetti cromatici sono di gran lunga i migliori che abbia mai visto.”

L'Open Day è considerato uno strumento cruciale per dare grande risalto al marchio Clay Paky attraverso Tongsuh nel mercato coreano e del sud-est asiatico in genere.

“Abbiamo avuto un feedback incredibilmente positivo nei confronti di tutti i prodotti Clay Paky da parte dei delegati, che sono stati colpiti in particolare dall'uniformità della proiezione nitida e definita delle sagome dello Scenius; dalla velocità, dagli effetti visivi spettacolari e dal grado di protezione IP dello Spheriscan; dagli infiniti effetti caleidoscopici del B-EYE; e dal fenomenale fascio di luce di grandi dimensioni del Mythos” prosegue con entusiasmo H.R. Shin.

“Io stesso non finisco mai di stupirmi di ogni singolo prodotto Clay Paky e delle sue funzioni innovative.  Mentre le altre società sono impegnate a realizzare degli ibridi di ibridi o a copiarsi l'un l'altra, Clay Paky continua a mantenere la sua visione unica, conservando i tratti distintivi dei suoi prodotti e creandone di nuovi. Non possiamo che augurarci vivamente che Clay Paky continui su questa strada anche in futuro.”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it