Clay Paky partecipa alla festa dell'Eurovision Song Contest 2014

Clay Paky partecipa alla festa dell'Eurovision Song Contest 2014

Anno

2014

Luogo

Danimarca

Copyright delle fotografie

Ralph Larmann

Lighting designer

Kasper Lange

Produzione/Rental

LiteCom & PRG

Prodotti correlati

data pubblicazione: 6 Giugno 2014

DANIMARCA - Il lighting designer televisivo Kasper Lange si è detto “incantato” dalla potenza dei proiettori Clay Paky impiegati nel suo progetto luci per l'Eurovision Song Contest, l'evento musicale e televisivo dell'anno.

Il danese Lange ha collaborato con Per Zachariassen, direttore creativo dello show, per concepire un enorme light design strutturale che ha completato il palco titanico a forma di diamante su cui si sono esibiti gli artisti. Lange ha realizzato delle architetture pulite, che hanno permesso al palco angolare di ‘aprirsi e chiudersi’, creando un mix dinamico di effetti luce ora intensi, ora intimi.

“L'obiettivo dello show può essere sintetizzato in due parole: grande e semplice,”
spiega Lange. “La competizione era aperta a quasi 40 Paesi e l'esibizione di ogni singolo Paese necessitava di un'atmosfera caratteristica a livello di luci. La sfida per noi era di rendere unica l'atmosfera di ciascuna canzone, ma al contempo dare allo show uno svolgimento organico fluido, evitando di creare una ‘accozzaglia’ di 37 canzoni.”

Come parte fondamentale di un parco luci molto ampio, Lange ha voluto 178 Sharpy Wash 330 di Clay Paky a incorniciare una gigantesca parete LED di 110 metri di larghezza e 30 di altezza. La potente energia dello Sharpy Wash ha dato ulteriore definizione al muro led, riflettendo al contempo le linee nette di luce che correvano attraverso l'intero palco dell'ESC.

“Per questo elemento del design volevo un washlight piccolo, ma molto potente, che incorniciasse in modo netto il grande schermo a led del backwall,”
prosegue Lange. “Lo Sharpy Wash 330 è stata la scelta naturale e, in effetti, ha finito per essere l'apparecchio che si è sobbarcato la maggior parte del lavoro nel corso dello show. Questi proiettori sono di un'affidabilità assolutamente incredibile - in tutto il periodo di produzione dell'Eurovision Song Contest, che è durato due mesi, non abbiamo avuto un problema con un solo prodotto! Inutile dire che sono rimasto completamente incantato.”

Oltre allo Sharpy Wash 330, Lange ha impiegato 32 Alpha Beam 1500 di Clay Paky nell'ambito dell’ampio pacchetto messo a disposizione dalla rental danese LiteCom A/S in collaborazione con PRG.

L'Alpha Beam 1500 appartiene alla categoria speciale dei proiettori ACL completamente motorizzati. Oltre al suo gruppo ottico ad elevatissima resa luminosa (185.000 lux a 10m), presenta anche una potente sezione effetti per modellare il fascio in forma e dimensione e produrre un fascio parallelo di luce super-concentrata per fantastici effetti a mezz'aria come quelli visti nel design di Lange per l'ESC.

“Poiché avevamo una spider cam a riprendere il palco dall'alto, non potevamo montare i truss a un'altezza inferiore a 30 metri,”
spiega Lange. “Questo significava che avevamo bisogno di un proiettore capace di coprire tutti i 30 metri. PRG mi ha presentato gli Alpha Beam 1500 di Clay Paky, sottolineando il loro fascio di luce superconcentrato e a lunga gittata. Ebbene, sono rimasto favorevolmente impressionato da questi proiettori. Erano veramente lo strumento che stavo cercando per il lavoro che mi era stato affidato.”

La vittoria dell’Eurovision Song Contest 2014 è andata all’Austria – che organizzerà la prossima edizione – grazie a Conchita Wurst con il brano Rise Like a Phoenix.

 

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it