Clay Paky porta le sue luci al Summer Rave di Berlino

Clay Paky porta le sue luci al Summer Rave di Berlino

Anno

2013

Luogo

Germania

Copyright delle fotografie

AHolmes

Lighting designer

Martin Kuhn

Produzione/Rental

Black Box Music

Prodotti correlati

data pubblicazione: 15 Agosto 2013

Germania – Per il Summer Rave 2013 di Berlino, lo stimatissimo lighting designer della capitale, Martin Kuhn, ha sfruttato la potenza e l'impatto degli Sharpy, gli Alpha Spot QWO 800 ST e gli Alpha Beam 700 di Clay Paky.

Questo è il quarto A&P Summer Rave annuale che ha avuto un successo straordinario. Si è svolto nell'A&P Kaiser's Tengelmann e ha visto la partecipazione di alcune tra le star tecno più famose della Germania, tra cui: Westbam, AKA AKA con Thalstroem, e Vitalic. Ma non è stato solo questo ad attrarre le 20.000 persone che hanno ballato per tutta la notte fino all'alba.

Negli ultimi tre anni, Kuhn si è preso cura del progetto dell'evento come se fosse un “bambino” – ci confida. Nel 2013 l'aggiunta di un terzo piano ha aumentato considerevolmente le dimensioni della manifestazione. In definitiva Kuhn ha gestito quattro piani: Planet Bass (Piano Principale 1), Ostfunk (importante quanto il Piano Principale), House Floor e sala grande con catering, guardaroba e chill out area.

Ha creato un'atmosfera elettronica anche nelle aree esterne e nelle sale VIP. "Non mi sono occupato solo del design dell'illuminazione, ma ho anche progettato il set, la posizione dei palchi nelle sale, i video, i laser e tutto ciò che riguarda l'aspetto visivo," spiega.

Infatti Kuhn ha messo insieme un rig di illuminazione molto ampio che copriva tutte le aree citate, nell'ambito del vecchio Aeroporto Tempelhof, "La mia più grande sfida era creare qualcosa di completamente diverso dagli anni precedenti inserendo le piste da ballo aggiuntive e naturalmente rimanendo nel budget.  Ecco perché ho scelto le luci Clay Paky: sapevo che avrebbero reso moltissimo!"

Con un ambiente così vasto in cui creare atmosfera, Kuhn dice che ha cominciato come avrebbe fatto un architetto e ha progettato un set che sarebbe stato eccezionale già di suo senza essere illuminato!

"Una volta che il progetto è completo, inizio a scegliere le mie luci,"
spiega. "Provo ad utilizzare luci (o tipi di luci) specifiche per ogni piano. Voglio che ogni area abbia una sua immagine particolare, completamente diversa dalle altre. Ad esempio, se un piano è illuminato dagli Sharpy come luce prevalente, gli altri piani non lo saranno."

Per il piano che ospitava la pista da ballo principale, Kuhn ha anche usato un mix dinamico di Sharpy, Alpha Spot 700 e Alpha Spot QWO 800ST e spiega: "Ho fatto un vasto uso dell'incredibile serie di luci Clay Paky per creare effetti dinamici. La straordinarietà di Clay Paky sta nel fatto che ho sempre la certezza che, grazie alla loro luminosità, i suoi fasci penetrano ovunque! Oltretutto presentano anche innumerevoli funzioni. Adoro le luci Clay Paky perché sembrano essere sempre sul pezzo! In un rave che dura 12 ore e in cui le luci rappresentano un elemento fondamentale, questo è un requisito essenziale. Ecco perchè Clay Paky è sempre la mia prima scelta... E non solo per i rave"

Tutte le luci Clay Paky sono state fornite da Black Box Music di Berlino, responsabile anche del rig e dell'allestimento. Thilo Goos di Black Box così commenta: “Black Box Music era molto impegnata con tre grandi tour - per questo il rave è stato un grande evento per noi. Il cliente è stato estremamente soddisfatto del risultato e infatti alcuni dei DJ hanno effettivamente espresso la loro opinione sull'illuminazione. Ha avuto un tale successo da essere già stata prenotata per il prossimo anno!"

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it