Clay Paky risplende al Melodifestivalen Tour 2014

Clay Paky risplende al Melodifestivalen Tour 2014

Anno

2014

Luogo

Svezia

Copyright delle fotografie

Fredrik Jönsson & Lucas Lindholm

Lighting designer

Fredrik Jönsson

Produzione/Rental

Starlight

Prodotti correlati

data pubblicazione: 22 Maggio 2014

SVEZIA - Più di 150 proiettori Clay Paky sono stati impiegati nel corso del popolare Melodifestivalen Tour di quest'anno e, in particolare, è stato lo Sharpy Wash 330 a colpire il lighting designer Fredrik Jönsson, che non ha esitato a definirlo "stupefacente".

Il Melodifestivalen Tour è il concorso nazionale svedese nel quale viene selezionato il cantante che rappresenterà il paese all'annuale Eurovision Song Contest, conosciuto anche come Eurofestival. Jönsson doveva creare un design luci estremamente specifico per il tour, che catturasse l'immaginazione sia del pubblico che assisteva dal vivo allo spettacolo, sia dei telespettatori che seguivano la competizione da casa.

“L'incarico che mi era stato affidato per lo show era quello di creare un ambiente visivamente sbalorditivo per l'esecuzione delle 32 canzoni in gara,”
spiega Jönsson. “Ho optato così per un look del tipo ‘il Metal incontra l'Eurovision’ con un rig dal fascio ACL di vecchia scuola, ma coadiuvato da una tecnologia ultramoderna. La mia prima ispirazione per il look del rig l'ho tratta in effetti da un vecchio logo dei Def Leppard perché i primi bozzetti del palco e dell'allestimento scenico mi ricordavano il tipo di font spigoloso caratteristico del gruppo hard britannico.”

Per creare il look rock'n'roll un po' rétro, Jönsson si è avvalso dell'aiuto di 131 Sharpy, 26 Sharpy Wash 330 e 14 Alpha Profile 1500 di Clay Paky forniti dalla rental svedese Starlight.

“La vera sfida era quella di creare un ambiente a 360 gradi con sufficienti keylight e backlight per le telecamere, così come dei grandi effetti illuminotecnici che fossero sempre diversi per ciascuno dei 32 brani, dei sei stacchi d'apertura e degli otto intervalli,”
spiega Jönsson. “Gli Sharpy per il kit del tour sono stati montati tutti quanti sul rig in ‘gruppi ACL’ di quattro unità disseminati al di sopra e attorno al palco a formare la spina dorsale degli effetti che volevamo. Sono davvero dei fantastici proiettori da usare con i video, e per lo show hanno “bucato” senza alcun problema i nostri schermi a LED personalizzati. Anche gli Sharpy Wash sono stati montati su rig in modo analogo, ma più distanziati, in maniera da fornire washlight ed effetti blinder sufficienti sul pubblico.”

E’ stato lo Sharpy Wash 330 di Clay Paky il proiettore che ha attirato maggiormente l'attenzione di Jönsson: “Mi piace davvero tantissimo. Ha una resa stupefacente e produce dei colori meravigliosi. E mi piace anche il suo aspetto quando lo si vede nel rig grazie alla sua lente Fresnel frontale - fisicamente, è una parte del proiettore veramente bella.”

Lo Sharpy Wash 330 prende il suo nome dalla lampada da 330W che impiega e, come il suo fratello Sharpy, è leggero (18,5kg) e ha un assorbimento di energia molto contenuto. Lo Sharpy Wash ha un'escursione dello zoom che va da 6,5° fino a un’apertura di 48°, ed è dotato di color mixing CMY e beam shaper rotante che lo rendono un washlight dagli effetti perfetti.

“Se paragonata alla resa e alla versatilità, la sua dimensione è impressionante,”
conclude Jönsson. “In termini di peso e consumo di energia, con lo Sharpy Wash spendi i tuoi soldi nel migliore dei modi.”

Il Melodifestivalen Tour è giunto da poco alla sua conclusione che ha visto la cantante Sanna Nielsen conquistare il diritto assai ambito di rappresentare la Svezia all'Eurofestival 2014 con la canzone ‘Undo’.

Per ulteriori informazioni sul Melodifestival:  www.eurovision.tv/tag/expand/Melodifestivalen

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it