Clay Paky vince  il concorso di "Miss America 2014"

Clay Paky vince il concorso di "Miss America 2014"

Anno

2013

Luogo

Stati Uniti

Copyright delle fotografie

header: Lucas Jackson (Reuters)

Lighting designer

Allen Branton

Produzione/Rental

Atomic Lighting

Prodotti correlati

data pubblicazione: 22 Novembre 2013

USA - Quest'anno il concorso di Miss America è tornato alle origini nella sua Atlantic City e il lighting designer Allen Branton ha ricevuto l'incarico di progettare l'illuminazione della Boardwalk Hall e di garantire che 53 bellissime ragazze fossero riprese sempre al meglio indipendentemente da dove puntasse la telecamera. Tra i principali artefici di questa illuminazione ci sono gli Sharpy e gli Sharpy Wash di Clay Paky forniti da Atomic Lighting di Lititz, Pennsylvania.

Questo era il sesto anno consecutivo in cui Branton si occupava dell'illuminazione del concorso, trasmesso da ABC-TV. Lo spettacolo si è svolto per alcuni anni a Las Vegas, ma questa volta è ritornato ad Atlantic City, dove "la location, il pubblico e lo scenario sono raddoppiati", spiega. "Date le dimensioni della hall e il modo in cui lo spettacolo è stato predisposto nella sala, ogni singolo elemento della produzione doveva essere montato su rig sospesi - e non c'era alcuna struttura permanente. Per questo motivo sono stati previsti 240 punti di allestimento individuali per luci, impianti audio, video, scenari, gestione cavi e telecamere. Atomic ha fornito e organizzato tutto il materiale di cui in effetti a Las Vegas non avevamo bisogno; la sua attenzione ai dettagli non ha paragoni."

Per "Miss America 2014" Branton ha installato 24 Sharpy su truss. "Gli Sharpy sono dei fari ad effetti incredibilmente piccoli, adatti per i programmi di varietà e musicali, soprattutto per le loro dimensioni e per il loro costo in rapporto a quello che offrono" sostiene. "Sono straordinariamente divertenti e dinamici. I fasci luminosi aggiungono brio ed energia agli Sharpy Wash."

Branton ha anche utilizzato 24 Sharpy Wash come luci generiche e controluci, posizionandole su truss negli spazi vuoti prodotti dagli archi a raggiera che creavano un soffitto sul palco. "Avere una luce così potente in un involucro così compatto si è rivelato utile e pratico," afferma. "Gli Sharpy Wash hanno offerto una serie di piacevoli e delicate luci per le 53 ragazze che dovevano essere illuminate da dietro e dall'alto. Sono veramente contento di averli avuti a disposizione."

Branton sottolinea che mentre "i visi delle 53 concorrenti cambiano" nel tempo, il concorso di Miss America rimane sostanzialmente coerente nel formato e negli obiettivi.  "La gente si aspetta di vedere queste ragazze nella miglior luce possibile (nel vero senso della parola); e non sappiamo mai quali saranno riprese da vicino.  Per questo motivo dobbiamo rendere i primi piani più costanti possibile per ogni ragazza, ogni performance, ogni show e ogni anno," dichiara.

Francesco Romagnoli, Area Manager di Clay Paky per Nord e Sud America, commenta "Ci riempie di orgoglio vedere le nostre luci in un programma così famoso e nelle mani di uno dei migliori designer del settore, che ha dimostrato di apprezzarle”.

Il distributore esclusivo Clay Paky per il Nord America è A.C.T Lighting.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it