Claypaky a tutto rock per il tour inglese dei Bullet for my Valentine

Claypaky a tutto rock per il tour inglese dei Bullet for my Valentine

Anno

2017

Luogo

Regno Unito

Copyright delle fotografie

Ryan Chang

Lighting designer

Tom Campbell

Produzione/Rental

Neg Earth

Prodotti correlati

data pubblicazione: 2 Febbraio 2017

Regno Unito – E’ un rig dominato dalla presenza incontrastata dei proiettori Claypaky quello voluto dal lighting designer Tom Campbell - già vincitore del Knight of Illumination Award - per la recente riprogettazione del tour che i Bullet for my Valentine (BFMV), la leggendaria band gallese heavy metal, hanno condotto a supporto del loro quinto album "Venom”.

Subentrato a luglio al precedente lighting designer della band, Campbell ha rinnovato il rig con i proiettori a testa mobile del produttore italiano.

"Sono subentrato al termine delle tappe americane del tour," ha dichiarato Campbell. "Abbiamo lanciato il nuovo progetto in forma ridotta in occasione del Rock and Ring Festival in Germania, di fronte a 6.000 persone, e a ottobre lo abbiamo ampliato per gli spettacoli del tour europeo. Al classico palco da concerto di rock n' roll abbiamo aggiunto un tocco di modernità. Uno dei motivi che ha portato a realizzare questo progetto proviene dalla scenografia, dove è stata prevista una raccolta di vecchi cabinet per chitarra collegati a vecchie luci PAR. Per rendere più moderna la scena, ho aggiunto i proiettori LED a testa mobile di Claypaky."

Il rig progettato da Campbell si avvale di 26 Claypaky A.leda B-EYE K20, 20 Sharpy, 14 Stormy CC e 6 Mythos.

"Sono stato attratto da Claypaky B-EYE K20 per l'incredibile lampada al tungsteno CTO," ha confidato Campbell. "È impossibile distinguere tra la luce del PAR e quella LED dei B-EYE K20 utilizzati in modalità di emulazione tungsteno. Sono davvero la colonna portante del mio show."

Oltre all'incredibile CTO, Campbell ha utilizzato con grande frequenza le lenti pixellate a nido d'ape, per creare effetti di estrema spettacolarità.

"La musica della band è davvero molto dinamica: poter contare su un proiettore estremamente versatile come B-EYE non ha prezzo,” ha dichiarato Campbell. "Per lo spettacolo utilizzo sia le modalità beam e wash, sia le lenti anteriori rotanti per creare gli effetti vortice sul palco.”

Per creare un background uniforme sul quale far riflettere le luci dei B-EYE K20 e dei PAR, è stato invece utilizzato lo Stormy CC, il pluripremiato strobo LED RGBW di Claypaky. Questo proiettore unisce tradizione e innovazione, racchiudendo in un look classico tutta la potenza luminosa prodotta dai 144 LED da 7 W Oslon Osram: la scelta ideale per il progetto di Campbell.

"Gli Stormy CC sono i cavalli da tiro dello spettacolo,” ha affermato il lighting designer.  "Li utilizzo principalmente in modalità continua per inondare il palco di effetti wash. Mi piace moltissimo il riflettore parabolico del proiettore, per quel suo look classico che lo rende perfetto per l'atmosfera della produzione.”

Il riflettore parabolico garantisce inoltre che il proiettore non punti la luce direttamente in avanti, come fanno gli altri strobo a LED, ma la distribuisca in modo uniforme su un arco più ampio, per creare wash densi e ampi.

Sono stati anche utilizzati 6 Mythos da pavimento, voluti da Vinny Shaw, il lighting designer dei Killswitch Engage, la band di supporto dei BFMV.  I Mythos, insieme agli Sharpy, hanno lavorato quasi sempre come frost, per accentuare il contrasto con i fasci dinamici voluti di Campbell.

I proiettori utilizzati per le date del tour in Regno Unito e in Europa son stati forniti da Neg Earth, mentre alcuni elementi del set sono stati forniti da Production Park e da LS-Live.

Il tour britannico dei Bullet for my Valentine si è concluso con due date allo O2 Academy di Brixton, il 9 e 10 dicembre scorsi.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it