Claypaky accompagna Paul McCartney nelle tappe americane del tour “One on One”

Claypaky accompagna Paul McCartney nelle tappe americane del tour “One on One”

Anno

2017

Luogo

Stati Uniti

Copyright delle fotografie

MJ Kim

Lighting designer

LeRoy Bennett (Lighting Designer), Wally Lees (Lighting Director)

Produzione/Rental

Upstaging

Prodotti correlati

data pubblicazione: 29 Agosto 2017

USA – Il lungo tour mondiale di Paul McCartney “One on One” si è arricchito di 21 date negli Stati Uniti, in programma tra l'estate e l'autunno. I concerti americani hanno avuto inizio con Miami a luglio e si concluderanno a Detroit in ottobre. Per sottolineare il percorso musicale dell’ex Beatles dagli anni '60 a oggi sono stati scelti i proiettori Claypaky.

Il compito di mettere in luce “la vasta gamma di stili musicali degli ultimi decenni”, concentrati nelle tre ore dello show, è stato affidato al lighting designer LeRoy Bennett. Soluzioni audio-video di ultima generazione - comprese video-trasparenze, LED e laser - fanno da sottofondo alla storia musicale di McCartney, senza mai disturbare i fan.  “Se da una parte facciamo ricorso a molte soluzioni tecnologiche, evitiamo eccessi e sovrapposizioni e il risultato non è mai sovrabbondante,” ha commentato il lighting director Wally Lees.

La società Upstaging ha fornito i 12 Scenius Profile, 12 Scenius Unico e 96 Sharpy utilizzati per il tour.  Il versatile proiettore Unico - che funge egregiamente da spotlight, washlight e beam - è al suo debutto in un tour.

Bennett ha posizionato gli Scenius Unico soprattutto sul pavimento upstage, alle spalle della band, affidando loro il ruolo di luci principali. “Abbiamo scelto una luce differente per cambiare un po' le cose,” ha affermato.  “Non riesco a trovare le parole per descrivere tutto quello che gli Scenius Unico sanno fare. Sono luci multifunzionali estremamente versatili: davvero fantastiche!”

Bennett ha spiegato che gli Scenius Profile sono stati montati in posizioni chiave, per esempio per illuminare McCartney al piano e al microfono centrale.  “Oltre agli spot utilizziamo anche le altre luci per dare risalto a Paul,” Lees ha proseguito.  “Paul è un'icona e vogliamo che sia sempre in primo piano, il che può essere difficile su un palco così high tech.  Sono sempre alla ricerca dell’eccellenza, e dopo avere assistito alla demo del Scenius Profile non avevo dubbi: la temperatura del colore e la planarità di campo erano semplicemente sorprendenti. Dopo di me l'ha visto LeRoy e se ne è innamorato anche lui.”

Il grande schieramento di Sharpy “li rende onnipresenti, perfettamente in gradi di fare quello che sanno fare: fasci precisi, direzionali e veloci," ha rimarcato Bennett.  “Abbiamo collocato due banchi serrati di Sharpy a metà palco e sotto il palco per creare un vero e proprio muro di luce, creando a volte l'atmosfera di una stanza oppure l’illusione di essere dietro le sbarre di una prigione."

Bennett ha sottolineato che la scelta delle attrezzature viene fatta in base a un criterio molto semplice: prendere solo il meglio che il mercato può offrire.  “Che siano proiettori o altre attrezzature, vogliamo solo il meglio del meglio. Ecco perché abbiamo scelto questi prodotti per lo show di Paul.  Il sistema è complesso e ci sono moltissime attrezzature sul palco.  Ma tutto funziona alla perfezione."

A.C.T Lighitng
è il distributore esclusivo dei proiettori Claypaky per il Nord America

Francesco Romagnoli, Area Manager di Claypaky per il Nord America e l'America Latina, ha aggiunto, "Ancora una volta siamo estremamente soddisfatti di fare parte di uno show di un profilo così alto.  Le nostre congratulazioni vanno a Bennett e Lees per l'eccellente lavoro svolto!”.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it