Con Clay Paky gli Ant e Dec passano dallo schermo al palco

Con Clay Paky gli Ant e Dec passano dallo schermo al palco

Anno

2014

Luogo

Regno Unito

Copyright delle fotografie

© Woodroffe Bassett Design - Thomas Doehring

Lighting designer

Adam Bassett

Produzione/Rental

Neg Earth

Prodotti correlati

data pubblicazione: 20 Dicembre 2014

UK – Due dei nomi di prestigio del settore dell'intrattenimento britannico, Ant e Dec, di recente hanno trasformato il loro popolarissimo show televisivo ‘Saturday Night Takeaway’ in un roadshow che ha visto oltre un centinaio di proiettori Clay Paky impegnati ad assicurare una impareggiabile luminosità e trasportabilità alla complessa produzione.

Il lighting designer Adam Bassett di Woodroffe Bassett Design ha voluto 57 Alpha Wash 1500, 32 Alpha Profile 1500, 4 Alpha Spot QWO 800, 20 Sharpy e 12 Sharpy Wash 330 di Clay Paky forniti da Neg Earth, per conferire un'estrema versatilità al design. Durante il tour, la società specializzata in LD ha fatto affidamento anche sul suo collaboratore associato Roland Greil di Einstein and Sons nel ruolo di lighting director & operator.

“L'idea di base era di creare un lighting design versatile che generasse delle atmosfere adatte alle varie parti dello show, molto diverse fra loro,” afferma Bassett. “Era importante creare un classico look televisivo coniugato a una forte sensazione teatrale.”

L'Alpha Profile 1500 di Clay Paky unisce la potenza di una lampada da 1500W ad un esclusivo sistema profilatore, capace di generare innumerevoli forme in molteplici dimensioni. L'Alpha Wash 1500 offre ai lighting designer una grande varietà di vibranti washlight grazie al suo sistema CMY combinabile e alle 2 ruote colori con filtri dicroici puri e selezionati.

Gli Sharpy sono stati impiegati nell'ambito del pacchetto a terra, con gli Sharpy Wash 300 montati su rig su un truss ad arco sopra il palco, mentre Alpha Profile, Spot e Wash erano tutti quanti fissati su truss sospesi.

“Era davvero importante integrare le luci nel set del palco esteticamente ben concepito, rendendo l'impianto luci il più invisibile possibile,” prosegue Bassett. “Gli Sharpy Wash 330 erano ideali per questo scopo, perché la loro dimensione compatta ci ha permesso di non disturbare il design del palco sistemando su rig dei proiettori più grandi.”

Gli Sharpy Wash 330  sono un washlight straordinariamente compatto e leggero, con lampada da 330 watt, resa luminosa e prestazioni grafiche e ottiche tipiche di un proiettore da 1000 watt.

“Per noi era altresì fondamentale riuscire a illuminare non solo il palcoscenico, ma anche gli spettatori, dato che molte parti dello show prevedevano l'interazione fra i performer sul palco e il pubblico,” conclude Bassett.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it