Gli A.leda Clay Paky illuminano l’„Helene Fischer Show"

Gli A.leda Clay Paky illuminano l’„Helene Fischer Show"

Anno

2013

Luogo

Germania

Copyright delle fotografie

mhvogel.de

Lighting designer

Jerry Appelt

Produzione/Rental

PRG

Prodotti correlati

data pubblicazione: 23 Maggio 2013

Il LD Jerry Appelt ha impiegato gli A.leda K20 come alternativa ai washlight convenzionali con lampada a scarica.

Oltre cinque milioni di spettatori hanno seguito durante il periodo natalizio la trasmissione del secondo „Helene Fischer Show“. Prodotto dalla Werner Kimmig TV Produktion GmbH, nel corso dello show si sono esibiti fra gli altri Andrea Bocelli, David Garrett, Ricky Kam, Loreen, Unheilig e Andreas Gabalier. Va da sé che una simile line-up di artisti richiedesse un’ambientazione professionale, che il lighting designer Jerry Appelt ha saputo creare con il suo lighting design, avvalendosi anche di prodotti dello stock Lightpower.

Fra le luci impiegate vi erano anche 20 Clay Paky A.leda K20 e 20 Clay Paky A.leda K5. La società PRG ha fornito inoltre 72  Clay Paky Alpha Spot HPE 1500, 72 Clay Paky Sharpy, 6 MA NPU (Network Processing Unit) e 2 MA NSP (Network Signal Processor).

Jerry Appelt ha così commentato l’utilizzo degli A.leda di Clay Paky: „Ho impiegato gli A.leda K20 come alternativa ai washlight convenzionali con lampada a scarica – e hanno svolto il loro lavoro in maniera veramente straordinaria. Sia l’emissione luminosa che i colori sono stati davvero impressionanti. Gli A.leda K20 mi hanno convinto anche riguardo alla caratteristica del fascio. Lo stesso discorso vale per gli A.leda K5, che nonostante la loro dimensione compatta hanno assolto il loro compito in modo eccellente."

„Nel lighting design per me erano importanti soprattutto questi aspetti“
, spiega Appelt, che prosegue: „Si trattava di creare degli spazi per la luce, di generare un’architettura di luce. Ho rivolto la mia attenzione meno alla luce mobile e più alla possibilità di poter accedere ad una grande ricchezza di varianti. È anche per questo motivo che i fasci hanno un’importanza particolare.“

Lo staff comprendeva Matti Hagel (capo tecnico luci), Sascha Matthes (operatore show light), Markus Ruhnke (operatore luci bianche) e Chris Moylan (operatore server). La direzione tecnica era affidata a Matthias „Matze“ Meyert. Direttore del progetto per la PRG in loco era Matthias Rau. Alex Schmidt e Tobias Ellendt hanno dato il loro contributo come tecnici sistemisti. PRG ha fornito le apparecchiature per rigging, luci e video.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it