Gli Sharpy Clay Paky illuminano il lightscape degli U2 al Superbowl

Gli Sharpy Clay Paky illuminano il lightscape degli U2 al Superbowl

Anno

2014

Luogo

Stati Uniti

Lighting designer

Patrick Dierson (LD) & Jefferson Hack (U2 Creative Director)

Produzione/Rental

Marshmallow Laser Feast (MLF)

Prodotti correlati

Collegamenti esterni

data pubblicazione: 4 Marzo 2014

Stati Uniti - Marshmallow Laser Feast (MLF), gruppo leader nell'ambito dell'illuminotecnica interattiva, ha sfruttato le incisive e potenti funzioni di 185 Sharpy di Clay Paky per creare il lightscape in tempo reale e di fortissimo impatto dell'ultimo video musicale degli U2, che il 4 febbraio ha lanciato il nuovo singolo della band 'Invisible'.

Il 2 febbraio 2014 era già stata trasmessa al Superbowl una versione ridotta di 60". Il video in versione ridotta rappresenta il fulcro del commercial della Bank Of America e sostiene l'opera benefica di Bono, RED, un'iniziativa lanciata per incoraggiare a collaborare per debellare l'AIDS dall'Africa.

MLF, insieme a Juliette Larthe e Mark Logue di PRETTYBIRD, ha collaborato per creare la straordinaria ed imponente architettura lighting e video interattiva 3D che trasformava direttamente la band e il movimento del pubblico in un impressionante spettacolo di luci e video.

Mark Romanek, regista cinematografico vincitore del Grammy Award (Never Let Me Go, One Hour Photo) di Anonymous Content ha diretto sia il commercial che il video musicale. Il progetto si è anche avvalso dei servizi del LD Patrick Dierson, famoso in tutto il mondo, che ha lavorato a fianco del direttore creativo degli U2, Jefferson Hack, e degli U2 stessi - in una profonda compartecipazione al processo creativo.

"Per seguire i movimenti della band sono state usate delle telecamere ad infrarossi. Queste trasmettevano le informazioni a un'applicazione che abbiamo elaborato specificamente per questo progetto e che trasforma il suono e il movimento in tempo reale in luci e video,"
spiega il direttore di MLF Robin McNicholas. "L'applicazione si interfaccia con un server e lavora sincronizzandosi con la console luci per consentire alle luci e ai video di imitare i movimenti della band e rispondere direttamente."

Per illuminare gli schermi a led semi-trasparenti di 360 gradi sono stati utilizzati in totale quasi 200 Sharpy : - 28 colonne da sei Sharpy sono state posizionate dietro la parete a led di 360 gradi (12m X 6m), con altri 25 fari strategicamente distribuiti in tutta la sala. L'intenzione era quella di indurre un'esperienza completamente avvolgente e ipnotica.

“E' il più grande progetto a cui MLF abbia mai lavorato con gli Sharpy di Clay Paky,”
afferma McNicholas. "E' stato estremamente stimolante. Abbiamo decisamente svolto un impegnativo lavoro di ricerca e sviluppo sugli Sharpy e abbiamo già elaborato un buon numero di applicazioni per poterli gestire. Per questo progetto abbiamo creato un'applicazione sound-reactive specifica e superintegrata in OpenFrameworks: - The Punkerator. L'abbiamo utilizzata per seguire i movimenti della band, tramite telecamere ad infrarossi, e per convertire i movimenti in fluidi effetti luminosi che utilizzano le migliori caratteristiche degli Sharpy. L'obiettivo era amplificare l'energia selvaggia dell'esibizione e trasformarla in un'esperienza completamente avvolgente."

"Gli Sharpy si sono rivelati ideali per le necessità artistiche di un gruppo innovativo come MLF. La loro pura versatilità restituisce la creatività all'artista. MLF vuole ringraziare i colleghi Patrick Dierson, Lauren Barton, Anthony Randall di Chaos Visual Productions e il team di A-R-E.com, senza i quali questo progetto non avrebbe mai funzionato.”

Il video degli U2 sarà usato per promuovere una campagna mondiale che fa parte dell'opera benefica di Bono, RED, e per un periodo di tempo limitato - dall'inizio della trasmissione del Superbowl fino alle 11:59 ora locale del 3 febbraio – è stato possibile scaricare gratuitamente da iTunes l'ultimo singolo 'Invisible' degli U2.

"Siamo immensamente grati a Clay Paky per il suo grande supporto," conclude McNicholas. "La direzione Clay Paky ha fornito a MLF un'eccezionale assistenza per tutto il processo di ricerca e sviluppo della app The Punkerator. Questa collaborazione ha condotto ad un pezzo di tecnologia di cui siamo estremamente fieri. Senza il suo supporto avremmo trovato ben maggiori difficoltà."

NOTE:
Qualche informazione su Marshmallow Laser Feast
Marshmallow Laser Feast è uno studio creativo che si occupa dell'interscambio tra arte e tecnologia. Con un'esperienza nell'industria più che ventennale, MLF è stata fondata nel 2011 da Memo Akten, Robin McNicholas e Barney Steel, grandi artisti di successo e di talento, ognuno nel suo settore. Come gruppo, MLF crea un lavoro straordinario di proporzioni artistiche epiche, con una ricerca costante in merito all’interscambio tra le discipline.


Nel 2012 MLF ha creato due produzioni di fondamentale importanza. La prima, “Meet Your Creator,” ha aperto la ventiduesima New Directors’ Showcase di Saatchi & Saatchi al Festival Internazionale della creatività dei Lions di Cannes. I responsabili di MLF hanno lavorato come direttori tecnici e creativi e le loro performance teatrali sono diventate addirittura una pietra miliare nella cultura: sedici "quadrotors", robot volanti illuminati, con la complessa coreografia e la colonna sonora elettronica del musicista di Oneohtrix Point Never, Daniel Lopatin, riflettevano i fasci di luce su un palco che lasciava letteralmente sbigottiti.

MLF ha anche progettato e diretto il video per il lancio della P1 di McLaren, in collaborazione con il fotografo James Medcraft. Mentre veniva condotta dai realistici dati della galleria del vento e da rig di gestione del movimento, utilizzando la fotografia a lunga esposizione, il light painting e l'animazione, MLF ha saputo dar vita ad una interpretazione sensuale e moderna dell'auto.

In soli due anni, MLF si è conquistato la reputazione di creare cose che sembrano irraggiungibili, proprio perché produce impianti che si spingono al limite del possibile, ridefiniscono le aspettative e sorprendono il pubblico.

Qualche informazione su Prettybird
Prettybird è una fonte di pensieri creativi che offre ai clienti quel particolare lavoro visionario nel panorama in continua evoluzione dei marchi e dell'intrattenimento.

Qualche informazione su Red
(RED) è un marchio creato per sensibilizzare il business e il potere del consumatore al fatto di debellare l'AIDS in Africa. (RED) lavora con i marchi più famosi al mondo per creare esclusivi prodotti RED con i quali le società devolvono più del 50% dei guadagni netti al Fondo Globale.  Tutto questo denaro viene investito in programmi per HIV/AIDS in Africa. (RED) non è un'opera benefica o una "campagna". Si tratta di un'iniziativa economica che ha lo scopo di devolvere un flusso sostenibile di denaro del settore privato al Fondo Globale.

Fino al mese di ottobre 2010,  le partnership di (RED) con American Express (solo Regno Unito), Apple, Bugaboo, Converse, Dell, Emporio Armani, FLOWE(RED) (solo Regno Unito), Gap, Hallmark (solo Stati Uniti), Nike, Penguin Classics e Starbucks, e eventi (RED) hanno prodotto più di 150 milioni di dollari per il Fondo Globale.

Le donazioni del Fondo Globale (RED) attualmente sostengono i programmi di sei paesi: Ghana, Lesotho, Ruanda, Sudafrica, Swaziland e Zambia. I contributi (RED) al Fondo Globale vengono devoluti al 100% per l'implementazione di queste donazioni, senza prelievo di costi di gestione. Le donazioni del Fondo Globale (RED) sostengono programmi locali di supporto alla terapia antiretrovirale per gli individui positivi all'HIV, per la prevenzione dell'HIV, per la nutrizione e l'educazione di bambini rimasti orfani a causa dell'AIDS e forniscono cure a basso costo per ridurre il rischio di trasmissione dell'HIV da madre a figlio. Ad oggi più di 145.000 persone positive all'HIV sono sottoposte a terapia antiretrovirale, più di 84.000 donne gravide positive all'HIV hanno ricevuto la terapia antiretrovirale preventiva per ridurre il rischio di trasmissione madre-figlio e 4,8 milioni di persone sono state sottoposte al test e al controllo dell'HIV grazie al supporto dei fondi del Fondo Globale e di (RED).

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it