I Claypaky Mythos e Sharpy illuminano lo show di Lady Gaga al Super Bowl

I Claypaky Mythos e Sharpy illuminano lo show di Lady Gaga al Super Bowl

Anno

2017

Luogo

Stati Uniti

Copyright delle fotografie

Dave Levisohn

Lighting designer

Bob Barnhart

Produzione/Rental

PRG

Prodotti correlati

Collegamenti esterni

data pubblicazione: 23 Febbraio 2017

USA – Il lighting designer Bob Barnhart, che ha già avuto l’occasione di esibire il proprio talento in ben diciannove edizioni dell’Halftime Show al Super Bowl, ha scelto i proiettori Claypaky Mythos e Sharpy per illuminare l’Halftime Show con protagonista Lady Gaga al cinquantunesimo Super Bowl, che si è recentemente tenuto all’NRG Stadium di Houston.
Lady Gaga ha iniziato il proprio concerto con il tradizionale tributo all’America, cantando sul tetto dello stadio “God Bless America” e “This Land is Your Land”. L’artista si è esibita in evoluzioni spettacolari, ha interpretato con trasporto un medley dei suoi più celebri successi, ha messo in scena coreografie di ballo di straordinaria dinamicità, ha concluso la performance con un’interpretazione di rara efficacia di “Bad Romance”, il tutto racchiuso in uno show senza un solo attimo di tregua, durato 12 minuti.

Barnhart ha già utilizzato i proiettori Claypaky Mythos due anni fa all’Halftime Show del quarantanovesimo Super Bowl che ha visto protagonista Kate Perry.  Quest’anno ha schierato in campo ben 56 Mythos alloggiati su truss sotto la prima fila di posti a sedere.  Le luci sono state collocate a 75 cm di distanza l’una dall’altra, dal centro del campo alla linea delle 20 iarde.
“Ho utilizzato molte volte i Mythos dopo il quarantanovesimo Super Bowl, anche in due Video Music Awards”, ha spiegato Barnhart.  “Si sono rivelati davvero preziosi: non solo producono eccezionali fasci di luce, ma la funzione zoom mi dà tantissime possibilità.  Per Lady Gaga abbiamo utilizzato i Mythos con l’intera gamma di zoom, gobo e colori: penso di aver adoperato ogni singola funzione di questi proiettori nei 12 minuti dello show”.

I proiettori Mythos erano chiaramente visibili nelle riprese televisive dell’Halftime Show, sullo sfondo, nei primi piani di Lady Gaga, nelle scene di ballo. “La dinamica dei Mythos è eccezionale e questi proiettori sono così veloci da riuscire a seguire anche i ritmi musicali più vertiginosi”, ha sottolineato Barnhart.

Barnhart ha utilizzato anche 126 proiettori Claypaky Sharpy, montati sulla fascia tra i due livelli degli spalti dello stadio, da un’estremità all’altra.  “Questi proiettori hanno creato l’ampiezza e la profondità giuste per i campi lunghi, per cui si riusciva a vedere tutto il palco e buona parte dello stadio”, ha precisato Barnhart. “Gli Sharpy hanno tagliato l’atmosfera e ampliato gli spazi con un dinamismo notevole: proprio quello che ci aspettavamo da queste luci”.
Inoltre, grazie alle loro dimensioni compatte, è stato possibile montarli sulla fascia che divide gli spalti, senza disturbare la visione degli spettatori seduti sopra e sotto le luci.
Tutti i proiettori Claypaky sono stati forniti da PRG.

“Come sempre, A.C.T ci ha aiutato molto nell’Halftime Show”, ha concluso Barnhart.  “A.C.T si confronta regolarmente con noi nei mesi di preparazione che precedono il Super Bowl”.
Questa edizione dell’Halftime Show ha visto all’opera i lighting director Pete Radice e David Grill, il capoelettricista Tony Ward e il responsbaile tecnico Robb Minnotte.
A.C.T Lighting è il distributore esclusivo di Clay Paky per il Nord America.

Francesco Romagnoli, Area Manager Claypaky per il Nord America e l’America Latina, ha aggiunto: “Siamo particolarmente orgogliosi del fatto che ogni anni Barnhart sceglie i nostri proiettori per uno degli eventi televisivi con la massimo audience al mondo come il Super Bowl. Quest’anno lo show è stato fantastico, come sempre!”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it