I proiettori Clay Paky esaltano l'ispirato stage dei “1975”

I proiettori Clay Paky esaltano l'ispirato stage dei “1975”

Anno

2016

Luogo

Europa

Copyright delle fotografie

© The Fifth Estate Ltd

Lighting designer

Tobias Rylander

Produzione/Rental

VER

Prodotti correlati

data pubblicazione: 17 Maggio 2016

Europa – The 1975, gruppo indie rock britannico del momento, sono in tour nel Regno Unito ed in Europa con un ispiratissimo allestimento creato dallo show director Tobias Rylander attraverso un felice connubio di luci e video esaltato dai proiettori Sharpy Wash 330, Mythos e Alpha Profile 1500 di Clay Paky.

Strizzando l'occhio a James Turrell, artista i cui lavori vertono principalmente sulla percezione della luce e dello spazio, l'allestimento vuole richiamare delle ‘opere d'arte’ in mezzo alle quali la band si esibisce. Quattro ‘monoliti' costituiti da schermi LED dominano orgogliosamente il palco, coadiuvati da un video screen ancora più grande. Insieme, gli schermi visualizzano una serie di immagini che giocano con la percezione di profondità, colori e luci da parte del pubblico.

Per fendere il video cromaticamente ricco, Rylander ha voluto 36 Sharpy Wash 330, che vengono impiegati come back light e sono montati su rig in tre gruppi di cinque proiettori a terra dietro alla band e al set, con un truss a specchio sul fondo del palcoscenico.  Tutto il pacchetto luci e video è stato fornito da VER.

“Gli Sharpy Wash 330 funzionano più o meno da unica ‘luce mobile’ dello show, mentre ogni altra cosa è rigorosamente lineare e statica” afferma Rylander. “Ci sono davvero molto utili per fornire sia dei fasci nitidi e lineari, sia un effetto stop/strobo e un riposizionamento automatico pan/tilt fantasticamente precisi”.

“I restanti sei Sharpy Wash 330, tre a destra e tre a sinistra, li utilizzo invece come luci laterali per illuminare la band. Più o meno, questa è l'unica front light che uso per tutto lo show. Dimensioni contenute, gran resa luminosa e ampio wash fanno di questo proiettore lo strumento ideale da usare sul palco, senza che sia necessario sacrificare troppo spazio prezioso.”

A parte gli Sharpy Wash, Rylander impiega 16 Mythos come luci laterali ben definite ed effetti vari in un certo numero di brani. “Avevo bisogno di un proiettore robusto, luminoso e nitido che bucasse la luminosità ambientale prodotta dagli schermi e i Mythos sono stati la risposta ideale ai miei problemi. Dato che tutte le superfici video e schermi sono impostati al 100% della loro luminosità nei processori e sono usati come luci, ecco che il potente fascio dei Mythos era in pratica l'unica scelta possibile!”

Montati su rig sopra il palco ci sono 4 Alpha Profile 1500, che vengono usati come luce dedicata e sopraelevata speciale per ogni singolo componente del gruppo.

“Mi servivano gli Alpha Profile 1500, con il loro sistema profilatore e gobo personalizzati, da allineare perfettamente con il set e il video” spiega Rylander. “Era fondamentale che si allineassero con set e video frame sospesi sopra posizioni specifiche tra la luce e il componente della band, cosa che il sagomatore degli Alpha Profile 1500 ha fatto egregiamente.”

The 1975 continueranno la loro tournée nel Regno Unito per tutto marzo, prima di trasferirsi sull'Europa continentale per alcune date in Germania, Francia e Italia. Infine, a metà aprile, il gruppo attraverserà l'oceano per la serie di esibizioni prevista negli Stati Uniti.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it