Il nuovo Clay Paky Scenius nel “Black Out World Tour” di Brantley Gilbert

Il nuovo Clay Paky Scenius nel “Black Out World Tour” di Brantley Gilbert

Anno

2016

Luogo

Stati Uniti

Lighting designer

Howard Jones & Nate Alves

Produzione/Rental

Digital Console Rental, Inc.

Prodotti correlati

data pubblicazione: 12 Marzo 2016

Howard Jones e Nate Alves, i due lighting designer del “Black Out World Tour” di Brantley Gilbert, hanno scelto diversi tipi di proiettori Clay Paky, tra cui il nuovo spotlight a testa mobile Scenius, per la tappa d’apertura del suo tour americano.

Gilbert, affermato cantautore country rock, ha dato il via alle date americane e canadesi del suo “Black Out World Tour” con un concerto sold-out a Saginaw, nel Michigan. Il tour si concluderà in primavera, lasciando a Gilbert giusto il tempo di riprendere fiato prima del suo nuovo impegno estivo, il “Take It Outside Tour”, per il quale sarà utilizzato lo stesso rig di illuminazione del tour attuale.

Howard Jones, presidente di DCR (Digital Console Rental, Inc.) di Nashville, l'azienda che fornisce le apparecchiature audio, video e di illuminazione per il “Black Out World Tour”, ha progettato anche i due precedenti tour di Gilbert: “Hell on Wheels” nel 2011 e “Let It Ride” nel 2013-14.

"Lavoro con Brantley dagli inizi della sua carriera” ha dichiarato Jones “e ho sempre avuto la massima libertà di azione nella progettazione dei suoi spettacoli. Ci occupiamo di tutto, dall’impostazione complessiva dello show alla creazione dei contenuti video, fino alla realizzazione degli allestimenti esterni di motrici e rimorchi utilizzati per movimentare tutte le attrezzature del tour".

"Progettando i truss dei tre tour abbiamo sempre cercato di integrarli con i simboli iconici di Brantley. Il truss è parte integrante del progetto complessivo, non un semplice supporto a cui appendere le luci," ha spiegato. "Per il primo tour abbiamo enfatizzato la sua reputazione di ‘bad boy’ con l’immagine del tirapugni, mentre per il ‘Let It Ride Tour’ abbiamo scelto il tema della bandiera confederata; per questo tour il tema portante è stato quello della motocicletta, con i manubri alti, il faro puntato verso la ribalta e il corpo principale incurvato, che segue il profilo del serbatoio. I proiettori hanno trasformato il truss in un elemento vivo."

"L'idea era quella di rappresentare Brantley in uno spazio confinato, non in un’arena," ha confidato Alves. "Abbiamo voluto trasmettere la grande energia rock 'n roll dello show e abbiamo ottenuto risultati strabilianti, che non ci saremmo mai aspettati considerando il budget a disposizione. Sapevamo quanti camion avrebbe messo a disposizione la produzione e a quanto ammontasse l’importo stanziato per il tour. Per questo motivo dovevamo scegliere proiettori versatili, in grado di svolgere più lavori. I commenti di chi ha visto lo spettacolo hanno confermato la scelta fatta: tutti erano convinti che avessimo utilizzato un numero molto maggiore di proiettori!"

Sempre tra i primi ad adottare nuovi prodotti, Jones non vedeva l'ora di mettere alla prova i nuovi Clay Paky Scenius in questo tour. "Siamo tra le prime aziende negli Stati Uniti ad avere e proporre i nuovi Scenius, il che ci dà un concreto vantaggio nel nostro mercato", ha dichiarato Alves. "Ovviamente anche i nostri concorrenti potranno fare la stessa scelta, ma essere tra i primi costituisce un indubbio vantaggio e ci differenzia dagli altri."

Jones e Alves hanno posizionato 16 proiettori Scenius lungo il corpo principale del truss e altri 15 sul truss downstage. "Li usiamo come luce anteriore primaria per tutti i musicisti, tranne che per Brantley", ha spiegato Alves. "Scenius è caratterizzato da un grande campo piatto e una straordinaria temperatura colore, fruibili immediatamente, senza alcuna impostazione particolare. Mi ha davvero lasciato senza parole."

Scenius è uno spotlight a testa mobile al top della gamma Clay Paky. L’avanzato gruppo ottico e la nuova lampada a scarica OSRAM da 1400W assicurano una resa luminosa ben superiore rispetto alle precedenti lampade di vecchia generazione da 1500W. Grazie all’ampio zoom 8°-50°, Scenius è perfetto per ogni applicazione. Un moderno sistema di focus tracking concentra la massima efficienza luminosa esattamente sull'effetto che si intende proiettare, e il focus può essere programmato in modo totalmente automatico.

Scenius è noto per la fedeltà di riproduzione del colore e della luce bianca. Il suo CRI estremamente elevato è decisamente insolito per una sorgente luminosa a ioduri metallici. I colori coprono un amplissimo spettro cromatico che include anche le tinte pastello. Scenius ha due ruote gobo rotanti, un prisma rotante e una ruota grafica di effetti visivi intercambiabile, per produrre nuovi effetti visivi spettacolari. Il proiettore può essere utilizzato anche in modalità wash inserendo un filtro frost di nuova concezione.

Anche se Scenius è una novità per gli Stati Uniti, Jones e Alves non hanno esitato a utilizzarlo. "Clay Paky è noto per questo tipo di proiettori ibridi", ha dichiarato Jones. "Abbiamo utilizzato Scenius durante le tre settimane dedicate alle prove e ha soddisfatto ogni nostra aspettativa."

I lighting designer hanno a disposizione anche 34 Clay Paky Mythos montati sui finger truss sopra il palco. "Il Mythos è ormai sinonimo di qualità nel nostro settore", ha osservato Jones. "Per uno spettacolo di queste dimensioni ci permette di operare con grande flessibilità, passando dalla modalità spot a quella beam senza il minimo problema."

Il tour è stato anche l'occasione di debutto per 13 Clay Paky Stormy Strobe. Otto proiettori a colori sono stati montati sul corpo principale del truss e cinque sul downstage truss. "Li usiamo per i loro effetti strobo, per il color toning e come luci sempre puntate sul pubblico," ha spiegato Jones.

Otto Clay Paky Sharpy sono stati montati sul pavimento del proscenio, a sinistra e a destra, dove i designer fanno sfoggio dei loro effetti. "Questo è il terzo tour per gli Sharpy", ha riferito Jones. "che ormai sono diventati per noi un indispensabile punto di riferimento."

A.C.T Lighting è il distributore esclusivo di Clay Paky per il Nord America.

Francesco Romagnoli, Area Manager di Clay Paky per il Nord America e l'America Latina, ha commentato, "Siamo molto soddisfatti dei nostri nuovi Scenius e davvero orgogliosi di vederli utilizzati in un tour di così alto profilo”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it