Le luci di Clay Paky hanno illuminato la Starlight Pop Opera al Chris Saunders Park

Le luci di Clay Paky hanno illuminato la Starlight Pop Opera al Chris Saunders Park

Anno

2016

Luogo

Sudafrica

Lighting designer

Johan Ferreira (BF Production Services )

Produzione/Rental

EPH Production

Prodotti correlati

data pubblicazione: 8 Ottobre 2016

SUD AFRICA - Capace di incantare di anno in anno sempre più il pubblico, la FNB Starlight Pop Opera si è svolta nello scenario del Chris Saunders Park di Umhlanga, nella provincia di KwaZulu Natal, il 6 e 7 agosto. In cartellone, oltre a Patrizio Buanne, baritono nonché autore e produttore, c'erano anche degli artisti locali sudafricani come Arno Carstens, accompagnati dalla KZN Philharmonic Orchestra.

L'evento è un gentile omaggio della First National Bank ai suoi 1.500 clienti principali, e tutti i fornitori di servizi si mobilitano per l'occasione al fine di offrire una serata straordinaria. Per il quinto anno consecutivo, la EPH Production è stata orgogliosa di fornire l'attrezzatura tecnica completa, mentre il lighting designer Johan Ferreira di BF Production Services ha creato dei momenti suggestivi con l'ausilio della grandMA2 light. Il lighting rig era composto tra gli altri da 24 Sharpy di Claypaky.

“Come lighting designer, questo show è per me uno dei momenti clou dell'anno. È qualcosa di dinamico, che spazia dal rock all'opera ed è un evento di respiro mondiale apprezzato da tutti coloro che ne sono coinvolti” afferma Johan. “Il lavoro di progettazione ha inizio con grande anticipo e termina agli inizi di marzo. Leon Pheiffer di EPH ha un rapporto molto stretto con il cliente e dopo numerose discussioni mi fornisce un brief orientativo. Da parte nostra, cerchiamo sempre di sollevare l'asticella e il mio obiettivo è di ottenere un design pulito, che piaccia sia al cliente che al pubblico.”

Sebbene il cliente contribuisca con idee sue, a Johan viene lasciata libertà creativa. “Quello che mi elettrizza veramente è realizzare il design nella sua interezza, dal set all'illuminazione e al layout degli schermi AV, perché questo mi dà l'opportunità di sincerarmi che tutti i singoli aspetti del design stesso funzionino all'unisono.”

Gli Sharpy sono stati usati sia come testa mobile beam che come effetti spettacolari sul palco e alcuni di essi sono stati posizionati sulle casse degli altoparlanti. “Gli Sharpy sono multifunzione, veloci e luminosi, ed assicurano l'emozione perfetta per ogni brano”.
La classica struttura a cupola che forma il palco è bella ed è diventata sinonimo di FNB Starlight Pop Opera. L'unico ostacolo è che la realizzazione del rig non sempre risulta facile e i punti di aggancio sono limitati. “Per fortuna lavoriamo già da diversi anni con questa struttura e sappiamo come superare certe problematiche” afferma Johan.

Johan aggiunge che lavorare con Leon Pheiffer e tutto il team EPH è stata un'esperienza fantastica. “Ogni persona coinvolta si è spesa per assicurare che il mio design venisse realizzato puntualmente e alla perfezione” spiega l'interessato. “Non avevamo poi tutto questo tempo per montare e attivare l'intero rig, ma grazie a una équipe motivata ci siamo ritrovati pronti per lo show con largo anticipo sulla prima prova completa con l'orchestra e gli artisti internazionali.”
Anche per Leon Pheiffer questo è uno degli eventi da mettere fra i preferiti personali, infatti non smette di apprezzare il privilegio che ha di collaborare con artisti di talento e di poter mettere in risalto le loro doti naturali con l'ausilio della tecnica.

Il programma dello show comprendeva la prestigiosa KZN Philharmonic Orchestra, Amira Willighagen (la giovanissima cantante crossover olandese che ha vinto la sesta edizione di Holland’s Got Talent nel 2013 all'età di nove anni), il Clermont Community Choir, lo Sterling EQ (un gruppo strumentale sudafricano formato da sole donne), Corlea, Arno Carstens, Thandiswa Mazwai (musicista e cantautrice pluripremiata), la Playhouse Dance Company, il Dance Duo, Bongani Tembe e Linda Bukhosini.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it