Maxwell e Mary J. Blige brillano al “King & Queen of Hearts Tour” grazie agli Scenius di Claypaky

Maxwell e Mary J. Blige brillano al “King & Queen of Hearts Tour” grazie agli Scenius di Claypaky

Anno

2017

Luogo

Stati Uniti

Lighting designer

Justin Collie (Lighting Designer) - Daunte Kenner (Production Designer)

Produzione/Rental

Upstaging

Prodotti correlati

data pubblicazione: 30 Gennaio 2017

USA - Maxwell e Mary J. Blige stanno concludendo il loro tour internazionale “King & Queen of Hearts Tour”, che ha toccato il Nord America con 24 date, in location gremite di spettatori. Daunte Kenner e Justin Collie, rispettivamente production e lighting designer per Mary J. Blige e Maxwell, hanno scelto un ampio numero di spotlight Scenius di Claypaky.

Il “King & Queen of Hearts Tour” è stato lanciato in Europa in ottobre e si conclude a Dicembre a Chicago.  Il nuovo album di Maxwell “blackSUMMERs’night” è stato pubblicato a luglio, mentre Mary sta concludendo il suo follow-up “London Sessions”.

“Trattandosi di un tour co-headlining, è stata una vera e propria sfida per il nostro ufficio creativo realizzare un design che si adattasse ai due artisti”, afferma Daunte Kenner, direttore di DK Production Design di Chicago che ha lavorato con Mary per 12 anni.  “Maxwell ammalia il pubblico con il suo approccio sensuale ma classico, mentre Mary è una bomba di energia con le sue hit hip-hop.  Per uno spettacolo con così tanti cambi di luci e video, avevamo bisogno di un rig particolarmente dinamico.  Nonostante la necessità di mantenere elementi condivisi, abbiamo lavorato duro per evitare che posizioni delle luci e dei video fossero uguali nelle esibizione dei due artisti.”

Justin, che dirige Performance Environment Design Group di Lancaster, Pennsylvania, è il production e lighting designer di lungo corso di Maxwell.  Ha gestito la maggior parte dei disegni e CAD degli elementi condivisi e dei “must have” specifici per ciascun artista.  Justin ci spiega che, mentre lui e Daunte erano al lavoro per ideare spettacoli distinti per ciascun artista, dovevano anche rispettare il desiderio di Maxwell di “realizzare uno show coerente per il pubblico, la band, la produzione. Tutto doveva armonizzarsi alla perfezione.”

Il design del palco si basa su sei colonne di schermi LED ROE da 7mm, posizionati su un sistema tracking; insieme formano uno schermo delle dimensioni di un cinema che offre una gamma di content video in continuo cambiamento.  Maxwell preferisce la live action, la maggior parte della quale catturata e modificata durante le prove da Jules Schratter con l’aiuto di Brandon Carter, mentre Mary opta per content grafici molto colorati, creati soprattutto da Tyler Denges di DK Production Design.  Lo schermo incorpora IMAG da telecamere live e cambiamenti di set “mimetizzati”.

Sette torri luminose verticali della stessa altezza delle colonne LED riempiono i vuoti quando le colonne sono posizionate lontane le une dalle altre.  I colori dei contenuti video possono essere mappati attraverso le luci sulle torri tramite server.

Upstaging, Inc. di Sycamore, Illinois ha fornito alle location del tour del Nord America circa 60 Scenius di Claypaky.  “Gli Scenius sono diventati molto popolari da quando li abbiamo acquistati,” afferma John Huddleston, direttore del palco e dei servizi d’illuminazione. “Gli Scenius sembrano aver fatto breccia nel cuore di tutti i lighting designer che erano alla ricerca delle più svariate caratteristiche: dimensioni, intensità e funzioni.  Tutti sono stati conquistati dai diversi aspetti della luce.”

Sia Justin che Daunte erano nuovi agli Scenius, quando li hanno impiegati per la prima volta in Europa.  “Ci sono piaciute le funzioni, le abbiamo provate nelle prove a Londra e ce ne siamo innamorati,” ricorda Daunte.  “Sono un sostenitore dei prodotti Claypaky da anni e lo Scenius soddisfa tutti i requisiti che cerco in un proiettore di queste dimensioni.  Lo zoom è impressionante, senza dimenticare i fasci ottici netti, marchio di fabbrica di Claypaky.  Normalmente, quando si usa una ruota animata con un gobo, ci si aspetta un po’ di sfarfallio nel focus, ma questo non accade con gli Scenius. Quando si usano colori saturi, non c’è alcuna perdita significativa di resa: i colori mantengono la loro saturazione.  E con Mary tutto si gioca intorno a colori vibranti.  La possibilità di utilizzare Scenius per colori vivaci, senza perdita di dettagli nel fascio, è sorprendente.”

Con gli Scenius, Claypaky è il brand fornitore di luci più presente nel tour.  Tre Scenius sono montati su ciascuna delle sette torri, dove si dimostrano “molto rapidi, agili e sempre luminosi nei colori”, dice Justin.  “Ne abbiamo altri 18 su tre truss sopraelevati, dove devono svolgere le più svariate funzioni: in questo modo abbiamo massimizzato la versatilità di questo proiettore.”

Un’altra dozzina di Scenius sono posti a terra, in posizioni variabili.  Justin li utilizza “per l’illuminazione che deve spaziare dal pubblico alla band”.  Daunte ne ha scelti sei come luci laterali e sei come controluci.  “Il loro ampio zoom era l’ideale per queste aree,” ha aggiunto.

A.C.T Lighting, Inc. è il distributore esclusivo Claypaky in Nord America.


Francesco Romagnoli, Area Manager di Claypaky per Nord e Sud America, ha così commentato “E’ uno spettacolo grandioso, che vede impegnati alcuni dei migliori lighting designer e fornitori di proiettori del mercato.  Siamo orgogliosi della scelta degli Scenius.”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it