Okulus e SES illuminano il tour della Zac Brown Band con luci Clay Paky

Okulus e SES illuminano il tour della Zac Brown Band con luci Clay Paky

Anno

2015

Luogo

Stati Uniti

Lighting designer

Production Designers: Louis Oliver & James Scott (Creative Outfit, 'Okulus')

Produzione/Rental

Special Event Services (SES)

Prodotti correlati

data pubblicazione: 15 Luglio 2015

STATI UNITI - La band statunitense di musica country Zac Brown ha dato inizio al suo tour Jekyll + Hyde e quest'estate suonerà in stadi, arene e anfiteatri in giro per gli USA.  I production designer Louis Oliver e James Scott di Okulus hanno chiesto a Special Event Services (SES) di fornire i Mythos, i B-EYE K20 e gli Sharpy di Clay Paky per il tour.

La Zac Brown Band ha inaugurato il tour il 1° maggio alla Bridgestone Arena di Nashville, per promuovere il suo album "Jekyll + Hyde".  Tra i Grammy Award vinti dalla band c’è anche il riconoscimento di Best New Artist nel 2010 e di Best Country Album, per "Uncaged", nel 2013. 

Con sedi a Winston-Salem, North Carolina e Nashville, Tennessee, SES festeggia il suo 28° compleanno offrendo servizi di produzione completi, impianti audio, video e luci.  La SES fornisce gli impianti di illuminazione alla Zac Brown Band da oltre cinque anni. 

James Scott e Louis Oliver sono i co-fondatori di Okulus con sede a Londra, un gruppo di lighting & production design per musica dal vivo e televisione, che ha visto il suo primo lancio la scorsa estate e che annovera tra i suoi clienti You Me At Six, Chvrches, Passenger e The Temper Trap.  L’anno scorso Scott è stato production designer della Zac Brown Band con il marchio Times Design Ltd.

La sfida principale per Oliver e Scott era il desiderio della band di utilizzare lo spazio scenico in verticale per il Jekyll + Hyde Tour.  "Ci si annoia a stare in piedi davanti ad un microfono," afferma Scott.  "La band desiderava muoversi in tutto lo spazio del palcoscenico. Ecco perché abbiamo progettato una struttura su due livelli con scale e rampe che permettono di variare la zona di esibizione."

Uno schermo a LED, 4 x 5,5 m, fa da sfondo ad entrambi i livelli del set visualizzando IMAG a schermo intero con finestre PIP e video ideati da Cameron Yeary.  "Guardandolo dal davanti appare come un unico grande scenario", spiega Scott.  "La profondità si ottiene con i truss mobili e gli elementi del set.  Tutto può essere ridotto o ingrandito e conservare comunque l'integrità del design di produzione.  A seconda dello spazio a disposizione, possiamo rinunciare ad un livello del set senza influire minimamente sulla band; l'illuminazione dei truss mobili progredisce con un rapporto costante e la parete video è enorme, ma riducibile in scala."

Oliver e Scott hanno optato per l'utilizzo dei nuovi Mythos e A.leda B-EYE K20 di Clay Paky per conferire un look fresco all’illuminazione della band.  I designer hanno montato 25 Mythos sul truss e ne hanno disposti altri 18 intorno al set, posizionandone alcuni in vani ricavati appositamente nella zona della batteria e delle percussioni. 

"Mythos è in grado di fare da ponte tra i washlight, le luci aeree e i proiettori gobo", afferma Jeff Cranfill, vice presidente di SES.  "Se devi allestire uno show con una sola luce, Mythos di certo rappresenta un'ottima scelta.  Ha un bel fascio di colore luminoso in modalità wash, grandi effetti aerei tipo Sharpy e si può trasformare in un proiettore con gobo per un'immagine più morbida".

"Mythos fa tutto questo e molto altro," conferma Scott.  "La sua versatilità ci ha decisamente attratto! Louis li aveva già usati all'inizio dell'anno per un tour nelle arene in UK.... per cui non abbiamo esitato ad aggiungerli al rig, anche se sono ancora una novità per il mercato."

30 B-EYE K20, accuratamente integrati con i Mythos, sono appesi ai truss mobili da cui offrono "bellissimi fasci paralleli in colori saturi e pastello," afferma Scott.  "Nei momenti chiave utilizziamo anche la funzione beam shaper."

"I B-EYE K20 non sono solo grandi LED luminosi", osserva Cranfill.  "Hanno un bel fascio aggraziato e adoro come funziona lo zoom - si può passare agevolmente da un fascio nitido molto stretto ad uno più largo fino all'effetto wash.  Il loro mix di colori è eccellente: sono in grado di riprodurre dei bei toni pastello e dei toni CTO.  Mentre gli effetti che offrono fanno davvero la differenza."

Il rig per le arene della band dispone di 28 Sharpy, ma il numero raddoppia a 56 per i concerti negli stadi.  "Li usiamo per accentuare e prolungare l'esperienza del palco verso l’esterno: gli Sharpy sono disposti lungo la parte del palco che si estende verso il pubblico di 2,5 m ", spiega Oliver.

"Gli Sharpy modellano egregiamente la location", fa eco Cranfill.  "Incorniciano il set in modo fantastico.  Gli Sharpy consumano poco, sono piccoli, leggeri e veloci per cui sono l’ideale per offrire immagini fantastiche."

Oliver e Scott spiegano che per la maggior parte degli spettacoli negli Stati Uniti collaborano con SES.  "È un'esperienza stimolante lavorare con un'azienda così aperta ad idee diverse e sempre pronta a migliorare gli impianti," afferma Scott.  "Jeff è davvero il top nel suo settore ed è molto divertente lavorare con lui."

Scott si complimenta anche con la ACT Lighting per il suo "grande sostegno grazie all'impiego dei prodotti migliori ."

"Tanto di cappello alla ACT", dice Cranfill.  "Le linee di prodotti che distribuiscono sono quelle più richieste ed è una mossa intelligente da parte loro. I nostri clienti guidano le scelte di punta di SES e queste scelte di solito prevedono ACT. Possiamo allestire un intero tour in un unico posto!"

Francesco Romagnoli, Area Manager Clay Paky per il Nord America e l'America Latina, ha aggiunto, "Un altro grande tour gestito con la collaborazione di grandi partner: Okulus, SES e ACT. Siamo veramente orgogliosi di farne parte."

A.C.T Lighting è il distributore esclusivo Clay Paky in Nord America.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it