Clay Paky illumina il Conference Palace Hotel

Clay Paky illumina il Conference Palace Hotel

Anno

2006

Luogo

Emirati Arabi

Produzione/Rental

Edison Lighting Group

Prodotti correlati

CP Color 150-E CP Color 575
data pubblicazione: 15 Febbraio 2006

Il Conference Palace Hotel, costruito recentemente sulla spiaggia del golfo di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi uniti, mette in mostra la bellezza della cultura araba, mescolando i temi tradizionali e rispecchiando l’identità nazionale di questo ricco Paese.

Maestoso, imponente, esteso su un’area di 1 milione di metri quadri e circondato da un parco meraviglioso con prati all’inglese, il Conference Palace Hotel si presenta con una struttura unica e sfaccettata, le cui facciate riproducono nel colore le differenti sfumature di sabbia del deserto arabo.

Il palazzo è una meraviglia architettonica e un punto di riferimento internazionale, che vanta ben 114 cupole tutte coperte con mosaici a tasselli in vetro. Studiato prendendo in considerazione ogni minimo dettaglio, capace di offrire una qualità dei servizi senza pari, questo edificio è stato creato con lo scopo di condurre i propri ospiti all’interno di un mondo degno della nobiltà, dove ogni desiderio sarà appagato e ogni richiesta sarà esaudita. Oltre a ristoranti, bar, lussuose hall, sale conferenze e saloni di ogni tipo, il Palazzo offre discoteche all’aperto per serate di gala e ospita le più svariate manifestazioni culturali, artistiche e musicali.

Il progetto è stato illuminato anche con proiettori Clay Paky. Egor Popowsky, responsabile di Clay Paky EAU, in collaborazione con Edison Lighting Group, ha studiato il progetto di illuminazione, che prevedeva l’impiego di 32 CP Color 150-E e di 18 CP Color 575, entrambi i prodotti con grado di protezione IP65.

I CP Color 150-E sono impiegati sulle cupole minori dell’edificio principale, mentre i CP Color 575 illuminano il portone d’accesso all’hotel, una struttura ad arco, sostenuta da 4 grossi colonnati. La scelta di impiegare proiettori a due diverse potenze è stata motivata dalle differenti altezze delle strutture da illuminare. I giochi d’illuminazione notturna prevedono un lento e graduale passaggio di colore per vivacizzare gli elementi architettonici più interessanti. In occasione di eventi particolari, i temi cromatici possono variare in intensità e colore, o assumere l’aspetto di colore fisso.

Le condizioni metereologiche degli Emirati Arabi sono piuttosto proibitive: la temperatura di notte può raggiungere i 30-35 gradi, con un’umidità fino al 90 %. Questo clima mette a dura prova la funzionalità di un proiettore, ma i CP Color della Clay Paky, studiati specificamente per resistere anche in condizioni climatiche avverse, stanno dando prova di notevole affidabilità, e non hanno mai riscontrato alcun problema, neanche durante la caldissima estate appena trascorsa.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it