Sharpy di Clay Paky è il proiettore top per ‘Qapital’

Sharpy di Clay Paky è il proiettore top per ‘Qapital’

Anno

2014

Luogo

Paesi Bassi

Copyright delle fotografie

Q-dance

Lighting designer

Mark Rietveld

Produzione/Rental

Rent-All

Prodotti correlati

data pubblicazione: 12 Giugno 2014

OLANDA - Il team creativo che sta alle spalle degli organizzatori del popolare evento olandese ‘Q-dance’ si è avvalso dell'impareggiabile potenza dello Sharpy di Clay Paky per realizzare ‘Qapital’, la sua più recente club night che ha avuto luogo presso lo Ziggo Dome di Amsterdam.

Mark Rietveld, il designer dello show, ha collaborato con il team creativo di ‘Q-dance’ per ideare e realizzare un gigantesco DJ set ‘industriale’ che scendeva ad abbracciare il folto pubblico dei 12.500 presenti. amp“Il nostro stage designer interno, Tamil van Draanen, ha creato nello Ziggo Dome un palco centrale ispirato all'architettura della Torre Eiffel parigina,” spiega Rietveld. “Quella di concepire uno spettacolo che non includesse l'uso di videowall e ledwall è stata una decisione di carattere creativo. In questo modo abbiamo potuto mantenere il focus sugli artisti al centro della struttura. Cosa indubbiamente impegnativa, ma in ultima analisi migliore per l'esperienza nel suo insieme.”

Rietveld si è avvalso dell'ausilio di 68 Sharpy di Clay Paky messi a disposizione da Rent-All, società di noleggio olandese, per creare un'architettura luminosa grintosa che rispecchiasse il gigantesco set strutturale dello show.

“Il lighting design doveva enfatizzare la struttura e darle quante più dimensioni possibile,” spiega Rietveld. “Gli Sharpy avevano un ruolo specifico nel design, erano presenti per ampliare le quinte sceniche nel soffitto e per aggiungere forza e potenza al centro del set, sparando dall'alto la luce sulla folla.”

L'illuminazione dello show è stata pre-programmata nel suo studio di pre-visualizzazione da tenfeet, azienda di Utrecht, tre giorni prima che lo show avesse inizio. Per la notte, Q-dance ha messo in campo due lighting operator per il controllo del pacchetto luci epico dello show che fondeva il fascio da 189W dello Sharpy con degli effetti laser super rapidi.

“Benché non ci fossero video, i proiettori laser hanno presentato una sfida non indifferente,” sottolinea Rietveld. “Dato che l'emissione luminosa degli Sharpy è veramente potente, dovevamo assicurarci di mantenere un certo equilibrio tra laser e Sharpy. Siamo riusciti a risolvere questo problema in vari modi, ad esempio commutando i colori degli Sharpy in colori più scuri come verde e blu congo, stringendo il fascio degli Sharpy e usando il prisma rotante e il filtro frost di questa particolare testa mobile.”

Il pluripremiato Sharpy attualmente sta facendo grandi passi nel mercato dance olandese. Il fascio di questo proiettore leggerissimo, così concentrato e parallelo da sembrare un raggio laser, e i suoi movimenti PAN e TILT rapidi ed ampi lo rendono l'apparecchio ideale per la musica hardcore.

“L'effetto shake ad alta velocità e quelli ottenuti grazie al prisma rotante a 8 facce dello Sharpy restano i miei preferiti,” prosegue Rietveld. “Lo shake è un effetto intenso che ben si sposa con la musica veloce e dal battito a raffica tipica del Qapital. Il prisma spesso viene usato per creare un look magico in contrasto con altri effetti più intensi. Insomma, siamo di fronte a un proiettore incredibilmente potente.”

A seguito del considerevole successo ottenuto dallo Sharpy, Clay Paky di recente ha lanciato il Super Sharpy che, con una lampada a scarica da 470W, è fino a quattro volte più luminoso dello Sharpy.  “Sebbene adori lo Sharpy, non vedo l'ora di lavorare con il nuovo Super Sharpy,” afferma Rietveld. “Avere qualcosa di così potente in uno dei nostri show sarebbe fantastico.”

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it