Sharpy Wash Clay Paky al Concorso per l'elezione di Miss America

Sharpy Wash Clay Paky al Concorso per l'elezione di Miss America

Anno

2014

Luogo

Nord America

Lighting designer

Allen Branton

Produzione/Rental

Atomic Lighting

Prodotti correlati

data pubblicazione: 10 Novembre 2014

STATI UNITI – In settembre, 53 concorrenti hanno sfilato sulla passerella del Boardwalk Hall in occasione del ritorno alla sede storica di Atlantic City dell'88° Concorso per l'elezione di Miss America.  Per l'evento trasmesso da ABC Television, 24 Sharpy Wash di Clay Paky sono stati messi a disposizione da Atomic Lighting di Lititz, Pennsylvania. 

Il lighting designer per il Concorso di Miss America era Allen Branton, coadiuvato dai lighting director Felix Peralta e Kevin Lawson e da Laura Frank in veste di video producer e media programmer.

“Era l'ottava edizione del concorso che curavamo, ” ha affermato Peralta.  “È sempre una sfida cercare di ricreare il clima adrenalinico dello show, ma noi ci abbiamo provato, tentando di migliorare il prodotto visto in tv l'anno precedente. Nei tre giorni dedicati ai preliminari del concorso che non vengono trasmessi, abbiamo avuto la possibilità di plasmare lo show sul posto. Venerdì e sabato li abbiamo dedicati alle prove per le telecamere, mentre la domenica c'è stato lo show dal vivo.”

Kevin Lawson era il responsabile key light – un ruolo importante per uno show in cui al centro del palco ci sono 53 giovani ragazze.  “Lo spettacolo è incentrato sostanzialmente sulle concorrenti, e il mio compito principale era di assicurarmi che ognuna di loro apparisse al meglio, sia quando erano in scena tutte e 53 le ragazze che quando si esibivano singolarmente per dimostrare il proprio talento,” afferma Kevin.  “Per molti versi il concorso è simile a una cerimonia di premiazione, in cui si richiede espressamente una certa dose di grandeur; non va infatti dimenticato che l'evento vanta una tradizione consolidata negli anni.  Insomma, lo show doveva essere emozionante, mantenendo al contempo dignità e qualità elevata.”

Con svariati gruppi di concorrenti sul palco contemporaneamente, Lawson si è trovato a non poter inondare la scena di luce.  “Volevo modellarla quanto bastava per far apparire fantastiche le ragazze nell'insieme, ma facendo sì che ognuna di esse fosse ben visibile anche singolarmente,” spiega il LD.

Come washlight del palco principale sono stati impiegati 24 Sharpy Wash di Clay Paky. “Sospesi sopra il palcoscenico, hanno lavorato incessantemente per tutta la durata dello show, mettendo in risalto le concorrenti grazie a backlight e qualità cromatiche” afferma Lawson. “Comparivano praticamente in ogni ripresa. Personalmente, adoro gli Sharpy Wash: il loro campo è uniforme, lo zoom strepitoso.  Sono luminosi, il colore è costante, sono veloci e facili da manovrare.  In effetti, sono indicati per qualsiasi show.”

Felix Peralta, che ha gestito le luci ambiente, sottolinea che gli Sharpy Wash “hanno messo in risalto anche parte dello scenario, compresa l'enorme statua di Miss America, che su di sé aveva puntati ben sei wash.”

Production designer per il Concorso di Miss America era John Calkins.

“Allen, Laura, Felix e Kevin sono indiscutibilmente un gruppo di specialisti di enorme talento che vantano una solida reputazione nel nostro settore. Ovvio dunque che sia per noi un grande onore l'apprezzamento da essi dimostrato per i nostri prodotti” è stato il commento di Francesco Romagnoli, Area Manager di Clay Paky per Nord e Sud America.

A.C.T Lighting è il distributore esclusivo Clay Paky in Nord America.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it