Clay Paky protagonista all’Airbeat One EDM-Dance Festival

Clay Paky protagonista all’Airbeat One EDM-Dance Festival

Anno

2015

Luogo

Germania

Copyright delle fotografie

spanhof.info / anna-mohn.de

Lighting designer

Sebastian Heise

Produzione/Rental

Nordlite/Hamburg

Prodotti correlati

data pubblicazione: 3 Settembre 2015

GERMANIA – Ogni anno, dal 2002, sul campo dell’aeroporto privato di Neustadt-Glewe, nella Germania settentrionale, si svolge il festival Airbeat-One, organizzato dalla società di noleggio di attrezzature musicali Music-Eggert. Si tratta di un appuntamento imperdibile per gli amanti della EDM (Electronic Dance Music), che per alcuni giorni hanno a disposizione un intero edificio a più piani dove ascoltare i diversi stili della loro musica preferita.

Quest'anno il piano nobile è stato allestito con 108 Clay Paky Mythos, 28 Clay Paky B-EYE K20, 20 Clay Paky B-EYE K10, 16 Alpha Spot HPE 1500, 66 Laser Imagineering Sunbeam 100 4C Zoom, 34 Laser Imagineering CLED 1000, 1 grandMA2 full-size, 2 grandMA2 light, 2 MA NPU (Network Processing Unit) e 2 MA 2Port Node. La scenografia è stata curata da Sebastian Eggert, e il progetto luci affidato a Sebastian Heise.

Heise, che è anche CEO di Laser Imagineering, ha dichiarato: "L'idea progettuale alla base delle diverse piste da ballo è quella di creare un forte impatto emotivo per tutti i partecipanti. Gli impianti di illuminazione sono parte integrante dell'allestimento e non una struttura esterna che domina il palco. Quest'anno abbiamo scelto i proiettori Mythos perché sono estremamente piccoli e, al tempo stesso, molto più potenti di altri proiettori di dimensioni maggiori. Mi piaceva l'idea di utilizzare un sistema con CMY a evanescenza che fosse anche una sorta di sistema convertibile beam/profilo/washlight. Il Mythos ha uno zoom molto ampio e un ottimo motore gobo, per non parlare del differenziale tra potenza in entrata e potenza in uscita, un altro argomento indiscutibilmente a favore del proiettore Clay Paky.

“Abbiamo aggiunto anche parecchi B-EYE, un proiettore che si presenta come un potente washlight con un bel fascio beam stretto. Se utilizzato come zoom grandangolare, è perfetto per creare enormi effetti accecanti. Le funzioni shape hanno arricchito il palco di ulteriori effetti, in combinazione con il sistema rotante di lenti motorizzate.

Sebastian Eggert ha aggiunto: "Airbeat One cerca ogni anno di raggiungere nuovi obiettivi. I nostri allestimenti internazionali, utilizzati in giro per il mondo su tutti i palchi EDM, hanno ottenuto un riscontro molto positivo. Quando iniziammo la nostra avventura, su questo stesso campo d'aviazione utilizzavamo un unico palco con copertura mobile per un pubblico di non più di 2.500 persone. Quest'anno il palco principale era lungo 105 metri e gli ospiti più di 30.000."

La scenografia è stata realizzata da GoPlus1 (Dan Skanska, Stefan Skradde e Christoph Weiss), e l'illuminazione è stata installata da Nordlite/Hamburg.

Per ulteriori informazioni contattare Davide Barbetta davide.barbetta@claypaky.it